Vespone il pungiglione colpisce ancora

Tra gli interlocutori del Vespone Gianpaolo Fabrizio, c’è che si intrattiene con lui, come il sorridente Morra del Movimento cinque stelle, la cordiale Giammanco di Forza Italia e il divertito Borghi della Lega. Ma qualcuno, come Gianni Cuperlo del Pd, ascolta, trattiene il riso e saluta soltanto.

Tra gli interlocutori del Vespone Gianpaolo Fabrizio, c’è che si intrattiene con lui, come il sorridente Morra del Movimento cinque stelle, la cordiale Giammanco di Forza Italia e il divertito Borghi della Lega. Ma qualcuno, come Gianni Cuperlo del Pd, ascolta, trattiene il riso e saluta soltanto.

27/09/2018

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Il Vespone, le europee e la tomba di Berlinguer danneggiata

Il Vespone, le europee e la tomba di Berlinguer danneggiata

Nei panni di Bruno Vespa, Gianpaolo Fabrizio passeggia per Roma punzecchiando i politici. Per la Par condicio deve però accontentarsi di fare le sue battute ai finti Giuseppe Conte ed Elly Schlein. Dopo aver riportato al primo le dichiarazioni poco gentili di Juncker, alla seconda - che è anche addormentata - chiede se è possibile che lo storico segretario Pci si rivolti nella tomba a ogni suo discorso. Ultimo ma non meno importante Emanuele Pozzolo... con tanto di pistola fumante

La prossima seduta parlamentare si terrà al Regina Coeli

La prossima seduta parlamentare si terrà al Regina Coeli

Il Vespone tormenta i politici, parlando di corruzione e furti. L'intervistatore di Gianpaolo Fabrizio commenta a suo modo la notizia degli arresti domiciliari di Giovanni Toti e incontra Daniela Santanchè, rinviata a giudizio per truffa allo Stato, ma viene interrotto da Piero Fassino non appena pronuncia la parola «profumo». Poi arriva Vittorio Sgarbi che, pur indagato per riciclaggio, è candidato alle europee con Fratelli d'Italia

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
TARANTO, WIND DAY E GAS RADON: SCEGLIERE TRA SCUOLA O SALUTE?

TARANTO, WIND DAY E GAS RADON: SCEGLIERE TRA SCUOLA O SALUTE?

Pinuccio invita provocatoriamente chi di dovere a vivere a Taranto, anzi a frequentare le scuole di Taranto. Non si capisce se le finestre delle aule scolastiche debbano stare aperte o chiuse. Nei wind day (giorni pericolosi per le polveri dell’ILVA) le finestre dovrebbero stare chiuse e in altri giorni aperte per far fuoriuscire il pericoloso gas radon del sottosuolo. Nell’incertezza, gli studenti stanno a casa.

Top 10 Video

tutti i video
Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Una collaboratrice di Valerio Staffelli, impegnata nella realizzazione di un servizio sui borseggi alla Stazione Centrale di Milano e munita di regolare biglietto, è stata bloccata ai varchi d'ingresso ai binari dal personale di sicurezza delle Ferrovie. Di fatto è stato così impedito al tg satirico di proseguire l'inchiesta sui furti nei treni. Nel frattempo le borseggiatrici passavano tranquillamente e senza titolo di viaggio dai tornelli di uscita lì accanto

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Re Carlo è tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è invece di Francesco Paolantoni nei panni di uno chef un po'pasticcione. Il secondo gradino se lo aggiudica il pretendente Fabio di Uomini e donne che pretende di avere ragione e viene sgridato da Maria De Filippi. Il primo posto è infine del Papa che assiste con entusiasmo e trasporto all'esibizione di Luciano Ligabue

use DateTime;