News

Auto bruciate a due passi dal mercato ortofrutticolo più grande d’Italia: Rajae nel campo rom di via Bonfadini a Milano

Auto bruciate a due passi dal mercato ortofrutticolo più grande d’Italia: Rajae nel campo rom di via Bonfadini a Milano

Auto bruciate a due passi dal mercato ortofrutticolo più grande d’Italia: Rajae nel campo rom di via Bonfadini a Milano

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Rajae Bezzaz si occupa del campo Rom di via Bonfadini a Milano, 5mila metri quadrati divenuti una vera a propria fortezza dell’abusivismo.

«Doveva essere un’area di sosta attrezzata per roulotte, ma in pochi anni le famiglie si sono allacciate alla rete fognaria, al gas e all’elettricità e ora la maggior parte delle costruzioni abusive sono state condonate», racconta l’inviata del tg satirico, che dopo aver notato un vero e proprio cimitero di automobili riesce ad accedere al campo: «Ci sono macchine bruciate e fatte a pezzi dappertutto, con pericolose esalazioni a pochi metri dal mercato di frutta e verdura più grande d’Italia». Rajae riesce anche a recuperare il numero di targa di una vettura in fiamme, che da un controllo risulta rubata, ma quando chiede spiegazioni ai residenti la risposta è sentenziosa: «Noi non vediamo, non sentiamo e non parliamo».

Il servizio questa sera a Striscia la notizia.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Milano, gli abusivi che gestiscono la lista di appuntamenti per la questura

Milano, gli abusivi che gestiscono la lista di appuntamenti per ...

Rajae è di nuovo fuori dagli uffici della questura di via Cagni, dove ogni giorno (e ogni notte) centinaia di persone si accampano in attesa di un appuntamento. La nostra inviata ha scoperto che i tempi di attesa sono così lunghi perché non ci sarebbero abbastanza interpreti e non c'è un efficiente sistema di prenotazione. Peccato che poi, fuori dal sistema ufficiale, ne esiste uno parallelo e abusivo che garantisce posti in lista dietro un cospicuo pagamento

Diamoci un taglio, una ciocca di capelli che fa la differenza

Diamoci un taglio, una ciocca di capelli che fa la differenza

L'assurda morte di Mahsa Amini, uccisa a Teheran perché non indossava correttamente il velo, ha scatenato diverse proteste contro la polizia in Iran e nel resto del mondo. Rajae ha partecipato alla manifestazione organizzata di fronte all'ambasciata iraniana di Roma e ha aderito al gesto simbolico di tagliarsi una ciocca di capelli per sensibilizzare sulla libertà di scelta delle donne. Ma cosa ne penseranno gli islamici della capitale?