News

Compravendita di auto, truffa da 630mila euro: chiesti 29 anni

“Viralcars” è il nome dell’indagine condotta dalla Polizia stradale di Rovigo in collaborazione con quella di Vicenza e che ha permesso di smantellare una organizzazione criminale dedita alle truffe nella compravendita di autovetture, ad Occhiobello (RO).

Gli accertamenti sono partiti dopo alcune denunce e un anomalo tentativo di immatricolazione di due Bmw segnalate dalla Motorizzazione Civile di Rovigo alla Polstrada che ha subito effettuato un controllo sulla concessionaria, scoprendola intestata ad un prestanome.

Per i sei imputati il Pubblico Ministero, Andrea Bigiarini, ha chiesto una pena totale di 29 anni.

L’associazione a delinquere finalizzata alla truffa, secondo il Corriere Veneto, avrebbe fruttato guadagni illeciti per circa 630 mila euro.

Il meccanismo con il quale l’organizzazione criminale agiva era sempre lo stesso: venivano pubblicati annunci di auto di lusso, come Bmw, Range Rover e Porche, venduti a prezzi stracciati e giustificati dal fatto che le vetture fossero di importazione.

Le vittime, convinte dell’occasione di acquisto imperdibile, sarebbero state persuase a firmare subito un contratto di vendita con annesse delle pratiche false della Motorizzazione e spinte a versare un acconto di circa 3 mila euro, per poi non ricevere più né l’auto né notizie dai venditori.

Anche Striscia la Notizia si è occupata nel corso del tempo delle truffe riguardanti le automobili. Le inchieste, portate avanti da Moreno Morello, hanno visto protagonista anche la concessionaria fantasma di Occhiobello.


Nel servizio andato in onda in pieno lockdown, nel marzo del 2020, il nostro inviato grazie alla denuncia di un consulente di automotive, aveva individuato degli annunci evidentemente truffaldini.  

Moreno Morello si era recato proprio ad Occhiobello, nell’autosalone imputato, dove aveva chiesto delle informazioni riguardo gli annunci e incontrato una vecchia conoscenza degli autosaloni incassa e scappa: Andrea Frecentese, anche lui indagato.

Moltissime le vittime cadute in queste truffe: l’escalation di raggiri nel settore della vendita di auto è sempre più importante in Italia e proprio per questo Striscia la Notizia ha deciso di sensibilizzare il suo pubblico sull’argomento: tra testimonianze di persone che sono cadute in questo tranello a dei veri e proprio consigli per evitare di incappare in queste frodi.