News

Erica senza k e la sua troupe aggrediti a Cosenza: il racconto della nostra inviata

Erica senza k è stata aggredita insieme alla sua troupe a Cosenza. La nostra inviata e due operatori si trovavano nei pressi dello stadio ieri sera intorno alle 20,30 per realizzare un servizio sui parcheggiatori abusivi che si affollano nei pressi della struttura sportiva durante le partite.

La situazione è degenerata nel giro di pochi istanti, quando Erica ha provato a chiedere spiegazioni ad alcune di queste persone sul loro operato. Uno di loro si è avventato sui nostri collaboratori per evitare di essere ripreso, ha preso per la gola uno dei cameraman e lo ha sbattuto contro alcune auto.

Nella colluttazione è intervenuta anche la nostra inviata per cercare di fermare il parcheggiatore infuriato.

La diatriba è durata solo pochi minuti. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine in servizio nei pressi dello stadio che hanno bloccato gli aggressori e acquisiranno le immagini realizzate dalla nostra troupe.

Ecco il racconto di Erica subito dopo l’arrivo in ospedale.


La prognosi per i due operatori e per la nostra inviata è di sette giorni. Da referto medico Erica ha rimediato cervicalgia e lombalgia postraumatica, oltre a una distorsione al ginocchio e alla caviglia sinistra.

I due cameraman, Ciro e Simone, hanno rimediato rispettivamente: trauma mandibolare, distorsione cervicale, contusione lombare e distorsione al gionocchio destro uno; distorsione cervicale, trauma cranico e contusione alla coscia sinistra l'altro.