ULTIMI VIDEO

News

Grazie a Striscia la notizia la svolta dell’Agenzia delle Entrate

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi, nel redigere la lettera ai dipendenti sulla “nuova strategia dell’Agenzia delle Entrate che punta a rivoluzionare i controlli fiscali”, sembra aver recepito il messaggio che Striscia la notizia ha diffuso e continua a diffondere con i servizi (a oggi 24) dedicati ad alcune delle centinaia di segnalazioni ricevute dai contribuenti vessati dal Fisco. In mezzo a tante voci generali, che suggeriscono ai funzionari di mostrare particolare attenzione nei confronti dei comportamenti fraudolenti e dei traffici internazionali, ce n’è una molto specifica che riguarda esattamente ciò che il Tg satirico di Antonio Ricci ha denunciato. È un paragrafo che si intitola «Contraddittori e accessi in loco per gli accertamenti sugli immobili». Le indicazioni dell’Agenzia qui diventano molto specifiche: «Il confronto preventivo con il contribuente rappresenta un’inderogabile necessità», il cui scopo è quello di «fornire prima ancora dell’accertamento tutti gli elementi utili a quantificare correttamente il valore dell’immobile oggetto dell’atto. La circolare incoraggia anche le visite presso l’immobile o l’azienda da valutare e i sopralluoghi nella zona di ubicazione, per acquisire una conoscenza diretta dello stato esteriore e delle caratteristiche del bene e intercettare così le corrette analogie e differenze con altri immobili o aziende presi a riferimento per la determinazione del prezzo di mercato. Sempre all’insegna della trasparenza, l’Agenzia per la prima volta raccomanda di allegare l’immagine dell’immobile accertato all’avviso di rettifica consegnato al contribuente, a supporto della motivazione che ha spinto la rivalutazione del bene da parte del Fisco». Si tratta esattamente di ciò che auspicavano le numerose testimonianze riportate da Striscia la notizia, ma su cui finora l’Agenzia si era ben guardata dal dare chiarimenti e indicazioni così precise.