News

Incendi in Sicilia, arrestati tre piromani nel palermitano

Incendi in Sicilia, arrestati tre piromani nel palermitano

Incendi in Sicilia, arrestati tre piromani nel palermitano

Non si ferma la piaga degli incendi in Sicilia, dove i roghi di origine dolosa continuano a imperversare.

Nelle ultime ore solo nel palermitano sono state sottoposte a misure cautelari tre persone in due operazioni distinte.

La prima lungo la Statale 120, dove i Carabinieri di Cerda sono intervenuti a seguito delle segnalazioni di tre incendi, individuando e arrestando l’autore, un 67enne già noto alle forze dell’ordine per reati analoghi.

Il piromane è stato fermato nei pressi dei roghi, in tasca aveva ancora con sé un accendino e diversi tovaglioli che erano serviti proprio per appiccare il fuoco alle sterpaglie.

I vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme, che nel frattempo si erano estese a circa 200 metri di vegetazione. L’uomo è stato successivamente sottoposto agli arresti domiciliari. 

Altra operazione quella eseguita invece dai Carabinieri di Trabia, che hanno arrestato due persone di Bagheria perché sorprese a bruciare una grossa quantità di rifiuti di varia natura all’interno di un terreno privato.

Dagli accertamenti dei militari è emerso che uno di loro già era stato segnalato per reati dello stesso tipo. Anche loro sono statti posti ai domiciliari dalla Procura di Termini Imerese in attesa di convalida.

Del problema degli incendi in Sicilia Striscia si è occupata proprio recentemente. Secondo i dati diffusi dall’Assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente, da gennaio a settembre 2020, su 1089 incendi ben 706 sarebbero di origine dolosa.

Ecco cosa aveva scoperto la nostra Stefania Petyx.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Catania-Palermo, l'autostrada impossibile: cantieri infiniti e gincane tra corsie e carreggiate

Catania-Palermo, l'autostrada impossibile: cantieri infiniti ...

Stefania Petyx si occupa di una piaga autostradale nota come la Catania-Palermo, un percorso di 200 km che ora è diventato il tratto per un'avventura di 5 ore. Infatti, dopo 40 anni, sono iniziati per l'autostrada (ormai anziana), i lavori per riqualificarla e renderla più funzionale. Peccato che siano iniziati improvvisamente e tutti insieme, così da far diventare la tratta ormai impercorribile, un videogame dalle mille deviazioni con problematiche come allagamenti e lunghe code

Bagni pubblici inesistenti a Palermo, la soluzione sono i bar

Bagni pubblici inesistenti a Palermo, la soluzione sono i bar

Stefania Petyx si trova a Palermo per parlarci di un problema "pubblico". Nel capoluogo siciliano, infatti, i vespasiani sono perlopiù chiusi o lasciati al più completo degrado. Una questione che riguarda non solo i palermitani, ma soprattutto i tanti turisti che ormai affollano la città. La nostra inviata è andata a sondare il terreno con le guide e i baristi costretti a sopperire alla mancanza del Comune ed è riuscita a strappare una promessa al sindaco Lagalla