News

Maxi blitz dei carabinieri allo Zen dopo l’aggressione a Brumotti

Sequestrati droga, sigarette di contrabbando e proiettili. Nove arresti

Questa mattina blitz dei militari della compagnia Palermo San Lorenzo al quartiere Zen, dove domenica scorsa Vittorio Brumotti e la troupe di Striscia la notizia sono stati aggrediti mentre giravano un servizio sullo spaccio di droga. I carabinieri hanno arrestato 9 persone e hanno sequestrato 2 pistole con matricola abrasa, numerosi proiettili, oltre 2 kg di hashish e 1 kg di marijuana, oltre a 75 kg di sigarette di contrabbando.
In particolare, un ragazzo è stato arrestato perché in possesso delle 2 pistole, 50 proiettili calibro 7.65, 24 buste di marijuana, 3 panetti di hashish e 17 buste di droga.
Un altro ragazzo è stato arrestato per aver nascosto 1 kg di hashish all’interno della cassaforte della sua abitazione.
Sono finiti in manette anche padre, madre, il loro figlio e la sua compagna: nel loro appartamento sono stati trovati 55 kg di sigarette di contrabbando e 90 proiettili: 40 calibro 22 e 50 calibro 7.65.
Al’’operazione ha partecipato anche un’unità cinofila: proprio grazie al fiuto di un cane sono stati scoperti 3 panetti di hashish nascosti in una parete di cartongesso del bagno di un’altra abitazione, dove sono state arrestate due persone, marito e moglie.
Un altro uomo è stato arrestato perché trovato in possesso di 25 kg di sigarette di contrabbando.


Di seguito il servizio di Vittorio Brumotti