News

Nuovo Dpcm, Ryanair e i rimborsi negati ai passeggeri delle zone rosse e arancioni

Nuovo Dpcm, Ryanair e i rimborsi negati ai passeggeri delle zone rosse e arancioni

Nuovo Dpcm, Ryanair e i rimborsi negati ai passeggeri delle zone rosse e arancioni

Con il nuovo Dpcm che ha imposto ai cittadini delle zone rosse e arancioni il divieto di spostarsi dai propri comuni o dalle proprie regioni se non per gli ormai noti comprovati motivi di lavoro, salute o necessità, in molti si sono ritrovati impossibilitati a prendere voli già prenotati in precedenza. Ma al momento di contattare Ryanair per ottenere il rimborso – o perlomeno il voucher – del biglietto non utilizzato, tante persone si sono trovate di fronte un muro.
 

Le segnalazioni dei consumatori

In redazione, infatti, ci sono arrivate diverse segnalazioni da parte di clienti che, in ottemperanza all’ultimo decreto, non hanno potuto (o non potranno) prendere l’aereo e che non hanno ottenuto alcuna risposta dalla compagnia irlandese.
Basta poi fare un giro sulla pagina Facebook di Ryanair per notare come ogni post sia preso d’assalto da decine di commenti di utenti confusi dalle nuove disposizioni e che, però, non ottengono chiarimenti. Anzi, leggendo alcune testimonianze, pare che gli stessi operatori del customare service diano versioni discordanti.
 

I viaggiatori hanno diritto al rimborso?

I cittadini che si trovano in zone rosse o arancioni hanno diritto al rimborso? La risposta è sì. Come ha sottolineato anche Federconsumatori: “È logico applicare la rimborsabilità già adottata per i titoli di viaggio durante il lockdown anche a quelli previsti per le prossime settimane”, si legge sul sito dell’associazione, che aggiunge: “La condotta della compagnia aerea lede il diritto degli utenti a ricevere il rimborso” . Per questo è stata inviata “una segnalazione all’Enac e all’Antitrust chiedendo di bloccare tale condotta”. 

Netta la posizione anche dell’Unione Nazionale Consumatori: ecco il parere del presidente Massimiliano Dona.

 

Il comunicato di ENAC

Alcuni chiarimenti sono già disponibili sul sito dell’Enac, dove si legge chiaramente: “L’Ente ricorda che le compagnie hanno l’obbligo di rimborsare i passeggeri con voli programmati sugli aeroporti situati in queste zone, che, per motivi indipendenti dalla loro volontà, non possono usufruire del volo”.
Proprio per questo motivo proprio l’Enac già il 6 novembre, giorno dell’entrata in vigore del DPCM, aveva annunciato di aver “inviato una lettera alle compagnie aeree che operano voli da e per il territorio italiano in merito al rispetto dei diritti dei passeggeri che non possono usufruire dei biglietti aerei già acquistati, a causa delle nuove misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza da Covid-19, disposte dal Governo a protezione della salute dei cittadini”.

Al momento Ryanair non ha dato risposte ufficiali, sé sul suo sito né sui suoi social. Striscia intanto continua ad indagare.

Foto di 
Steve001 da Pixabay

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
24 maggio 2024

24 maggio 2024

A Strixfactor c'è chi fa il ritratto di Gerry Scotti - Dal Governo si va via? Lollobrigida: «Io.. io... no» - Castell'Arquato. Qui la distillazione dà una seconda vita ai frutti della terra - Monza e Brianza, viaggio in treno o viaggio della speranza? - Morello, le criptovalute e le piantumazioni mai avvenute - «Ma Amadeus dove sta? Sta rosicando forte, sento il "crik crok crak" da qua!» - Parma, famiglia sotto sfratto: a volte la realtà è diversa da come appare…

23 maggio 2024

23 maggio 2024

Strixfactor, il talento per l'imitazione - Ladri in casa di Salvini o una semplice cena tra colleghi? - A Licata è emergenza erosione costiera - Gadget curiosi? Provate il giardino zen da tavolo che sa disegnare - A Milano si vende cibo scaduto - A Striscia il cartellone c'è un pittore con un cognome che calza a pennello - Foggia, furti e campi di grano incendiati - Roma, candidati civetta ne abbiamo? - Salto del tornello? Meglio un biglietto per due - Corruzione tra i vip? C'è chi accett...

17 maggio 2024

17 maggio 2024

Strixfactor, la passione e il talento per la musica - Ignazio La Russa, un uomo democraticamente bello - Griffe tarocche, Trombetta mette in guardia dalle trappole - Capraia, uno degli allevamenti ittici più avanzati del Mediterraneo - Napoli, il mistero dei sacchetti con le gambe... - Che satira tira? Fassino testimonial di Pier'Or Mariuòl - Il dissenso comodo e il sessismo di Lagioia verso Melissa P - Highlander Dj, «Qui non siamo nel west, dillo tu a Bruno Vesp» - Tumori, le tante bugi...

16 maggio 2024

16 maggio 2024

StrixFactor, il regno del talento a ritmo di musica - Il Vespone, le europee e la tomba di Berlinguer danneggiata - Crisi idrica, "per fortuna" colpisce solo il Sud! - Basilicata, gli espropri mai avvenuti e la diga da abbattere - Progetto musica e legalità. Beneficenza senza trasparenza - Valeria Marini, alla sua festa di compleanno tutti in rosso - A Striscia il cartellone i bisogni si fanno all'aria aperta - Zia Elly: «Non stavo così male da quando hanno aperto Zara a Saint M...

13 maggio 2024

13 maggio 2024

Strixfactor, due nuovi protagonisti - Il segreto per vincere (le elezioni)? Una botta di c**o - Naja obbligatoria: chi è d'accordo e chi è contrario? - Favino e quella macchinina rubata (e poi comprata) da ragazzino - Anche a Viareggio si fanno affari con oro e pellicce - «Come fanno all'Isola a fare la pupù senza carta igienica?» - Lady botox, l'operatrice estetica abusiva - Il piccolo grande Baglioni prende in prestito i versi - La sedicente guaritrice di tumori: «Squaglia era strafatta...

11 maggio 2024

11 maggio 2024

Strixfactor, nuovi giovani talenti - Grado, qui il piatto antispreco è La serra nel piatto - Striscia la magia, metamorfosi in un baule trasparente - Cpr di Potenza, come e quando è morto Ozaro Whumang? - Roma. In via Tuscolana, la pista ciclabile è dei motociclisti - Otranto, un paesaggio fantascientifico nel laghetto di bauxite - Alle elezioni europee votate chi non fa niente - Call center, alcune app anti spam ci registrano - Taranto. Diga Pappadai: uno degli sprechi più grandi (non so...

9 maggio 2024

9 maggio 2024

StrixFactor, è tempo di musica e di imitazioni - I Partiti italiani, tra problemi con la legge ed elezioni europee - Truffe online: cercasi amica per la sorella - Imposta di successione, Valeria Marini svela ciò che lascerà ai suoi eredi - Rai, caos televoto e caso Travolta agitano la Vigilanza - Striscia il cartellone, «sei l'altra metà della mela... quella col verme!» - Volpini di Pomerania, cercasi risposte sui cuccioli - FrixMix visti da voi, tra coniglietti e grandine in studio - Mi...