News

Pupo: "Quella volta che Gianni Morandi pagò il mio debito"

Sono passati 13 anni da quando Pupo, con l'aiuto di Striscia la notizia, fece una sorpresa a Gianni Morandi restituendogli i soldi che il cantante bolognese aveva speso per pagare un suo debito. Eppure, Pupo non dimentica e proprio ora che Morandi si trova in ospedale, al Centro Grandi Ustionati di Cesena, per via di un incidente, vuole ricordare a tutti chi è il suo amico e perché sia una persona speciale.

"Voglio raccontarvi la verità su un fatto di cui si è molto parlato e che riguarda me e Gianni Morandi", esordisce Pupo sulle pagine di QN, dove ha scritto un editoriale. "Mi riferisco all'aiuto economico che lui mi diede un po' di anni fa. Nessuna valigetta con dentro banconote fruscianti e nessun assegno - ricorda - Gianni fece un gesto ancora più importante e impegnativo, mise la sua firma a garanzia di un mio debito".

Erano gli anni Novanta, quelli più difficili per Pupo. "Accadde poi che io non onorai il debito e la banca si rivolse a lui per recuperare i soldi". Un debito che il cantante e opinionista all'ultima edizione del GF Vip ha sempre tenuto a mente. E che era diventato quasi un chiodo fisso, finché non è riuscito a saldarlo.

"Lui pagò per me e io, dopo qualche anno, con un colpo di teatro ripreso da Striscia la notizia, gli restituii tutto. Senza interessi però", racconta.
Ed eccolo quel momento, al Palatenda di Milano, durante uno dei concerti di Morandi.


"Non potrò mai dimenticare quell'atto di amicizia e di fiducia che Gianni fece per me in uno dei momenti più difficili della mia vita. C'è un epilogo degno di una fiaba che in pochi conoscono. Riguarda i 100mila euro (200 milioni del vecchio conio) che io gli restituii. Tutti quei soldi, fino all'ultimo centesimo, Morandi li ha usati per aiutare persone in difficoltà", spiega Pupo, che conclude il suo racconto con l'augurio e l'auspicio di poter presto riabbracciare l'amico. Un augurio al quale ci uniamo anche tutti noi di Striscia.