News

Vaccino anti-Covid di Oxford: lo stop alla sperimentazione annullano le speranze di Speranza

Bisognerà aspettare ancora un po' perché arrivi in Italia il tanto annunciato vaccino anti-Covid di Oxford. Il gruppo farmaceutico AstraZeneca, che collabora con l'Università inglese, ha annunciato una sospensione globale dei test clinici per il suo vaccino sperimentale contro il coronavirus a causa della comparsa di complicazioni in un partecipante al programma.

Il gruppo ha fatto sapere che il protocollo è scattato di fronte a una reazione anomala e che è stata dunque decisa autonomamente la sospensione per consentire le opportune verifiche da parte di una commissione indipendente.

L'ottimismo del ministro della Salute Roberto Speranza si infrange quindi solo pochi giorni dopo l'annuncio che il tanto atteso vaccino sarebbe stato disponibile in Italia entro l'anno.

Già al Senato e poi alla festa del Fatto Quotidiano, il responsabile del dicastero della Sanità aveva detto: "penso che il traguardo non sia troppo lontano. Il contratto con AstraZeneca prevede le prime dosi a fine anno".


Ma, come nelle migliori tradizioni, trascorso qualche giorno, arriva la notizia che la sperimentazione, che parla anche un po' italiano visto il coinvolgimento dell'Irbm di Pomezia, è stata annullata.


Al momento non è dato sapere quanto durerà lo stop.

Alla luce di tutto questo, però, la gaffe della giornalista del Tg1 acquista tutta un'altra luce.


Altro che gaffe, era una profezia: il ministro della Speranza...malriposta!