Maltempo e malapolitica in Sicilia, risultato: alluvioni e siccità

Negli ultimi mesi la Sicilia è stata flagellata dal maltempo, con alluvioni e fiumi d'acqua che hanno creato disagi e danni per milioni di euro. Il paradosso? La siccità. A causa della scarsa manutenzione delle dighe. Stefania Petyx ci spiega come sia possibile questo paradosso che causerà ulteriori disagi ai cittadini e alle coltivazioni

Negli ultimi mesi la Sicilia è stata flagellata dal maltempo, con alluvioni e fiumi d'acqua che hanno creato disagi e danni per milioni di euro. Il paradosso? La siccità. A causa della scarsa manutenzione delle dighe. Stefania Petyx ci spiega come sia possibile questo paradosso che causerà ulteriori disagi ai cittadini e alle coltivazioni

09/12/2021

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Sicilia, il caso dei mezzi antincendio che non arrivano

Sicilia, il caso dei mezzi antincendio che non arrivano

Stefania Petyx è a Palermo per tornare a indagare ancora sui roghi che hanno colpito la regione nei mesi più caldi: più di 7000 nel solo 2023. Nel 2021 c'era stato un bando di gara per acquistare 119 autobotti. Di queste però ne sono state consegnate solo 18. E da una mail inviata dall'azienda appaltatrice alla redazione di Striscia si scopre che i pochi mezzi sono arrivati ad agosto e a settembre, quando il peggio era ormai passato.

Palermo, Vucciria: molestata a due passi dalle forze dell'ordine

Palermo, Vucciria: molestata a due passi dalle forze dell'ordine

Dopo l'orrore dello stupro di gruppo ai danni di una 19enne ad agosto a Palermo, Stefania Petyx torna a occuparsi della movida. Le forze dell'ordine sono più presenti. Ma basta per evitare altre tragedie? Petyx manda un'attrice che si dichiara molto ubriaca: viene subito avvicinata da uomini che iniziano a molestarla. E le forze dell'ordine dichiarano: «Se si dovesse verificare qualcosa di anomalo, noi interveniamo. Non bisogna mai ridursi non lucidi, che tu sia uomo, ...

"Se ti spogli non paghi": le proposte sconce (senza ricevuta) ...

«Ti vuoi riprendere? Allora devi diventare porca». Questo è uno dei pochi consigli ripetibili tra quelli - molto volgari - di un presunto "mental coach" che opera a Palermo, smascherato da Stefania Petyx. L'inviata raccoglie la testimonianza di una vittima e documenta il suo modus operandi. E quando il gancio di Striscia chiede di avere una ricevuta, la risposta è: «Non la rilascio: non sono uno psicologo quindi non potresti neanche scaricarla». Domani la seconda parte del ...

Procreazione assistita: finiscono le differenze tra le regioni

Procreazione assistita: finiscono le differenze tra le regioni

Stefania Petyx ha raccontato più volte negli ultimi tre anni dele assurde differenze tra Nord e Sud per le coppie che vogliono avere figli con i sistemi di procreazione medicalmente assistita, come la Fivet, in termini di costi, possibilità di accesso, limite di età. Ora, finalmente, è stata approvata una tariffa unica in tutta Italia. Dal 1° gennaio i nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea) saranno attivi in tutta Italia. Una data storica.

Sicilia senza piano rifiuti. E il conto lo paga tutta Italia

Sicilia senza piano rifiuti. E il conto lo paga tutta Italia

Stefania Petyx racconta un'anomalia siciliana che sembra non trovare soluzioni: la regione che produce più di 2 milioni di tonnellate di rifiuti l'anno è priva di un programma di smaltimento ed è molto indietro anche nella raccolta differenziata. Un ritardo che la politica non è mai riuscita a colmare, malgrado i vari tentativi, che potrebbe costare caro a tutto il Paese: salterebbero così i rimborsi europei. Speriamo che il quinto piano rifiuti, a cui si sta ancora lavorando, sia quello ...

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Zaki rilasciato, ma che fine hanno fatto i corrispondenti Rai?

Zaki rilasciato, ma che fine hanno fatto i corrispondenti Rai?

L'8 dicembre è stato finalmente rilasciato Patrick Zaki, l'attivista e studente egiziano dell'Università di Bologna in carcere in Egitto da 22 mesi e ancora sotto processo. I media italiani hanno dato grande risalto alla notizia, peccato che i "due corrispondenti Rai al Cairo, Giuseppe Bonavolontà e Leonardo Sgura (stipendio: oltre 220.000 l'anno, come pubblicato sul sito della Rai), non fossero presenti nel momento della scarcerazione. Cosa sarà successo? Le ipotesi di Pinuccio a "Rai ...

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;