News

Anteprima Striscia: nuovo Tapiro d’oro a Giulio Gallera per la gestione delle vaccinazioni in Lombardia

Anteprima Striscia: nuovo Tapiro d’oro a Giulio Gallera per la gestione delle vaccinazioni in Lombardia

Anteprima Striscia: nuovo Tapiro d’oro a Giulio Gallera per la gestione delle vaccinazioni in Lombardia

L’Epifania rischia di portarsi via anche Giulio Gallera, assessore alla Salute e al Welfare della Regione Lombardia. Mentre tutta Italia era impegnata in una lotta contro il tempo per vaccinare il personale medico, Gallera ha tardato la procedura pur di non richiamare i dottori lombardi dalle vacanze!

Scatenando una vera bufera mediatica e alimentando le voci su una sua sostituzione. Così, dopo aver violato il Dpcm uscendo dal Comune per farsi una corsetta, l’assessore si è guadagnato il secondo Tapiro d’oro di Striscia la notizia.

Intercettato da Valerio Staffelli, Gallera ha dichiarato: «Abbiamo solo tutelato i nostri medici, avevano bisogno anche loro di stare due giorni con i propri cari. Giorni che non avrebbero cambiato nulla nel nostro piano organizzativo: ora li stiamo vaccinando tutti, siamo a oltre 30mila e nel giro di una settimana esauriremo tutte le dosi di vaccino ricevute».

Inoltre, sul fatto che le polemiche possano costargli la poltrona di assessore, Gallera ha ammesso ai microfoni di Striscia: «Ognuno è chiamato a fare il proprio lavoro finché ci sono le condizioni. Conosco Letizia Moratti, è un’ottima persona e se sarà lei la scelta andrà benissimo».

In attesa di vedere il filmato di questa sera, ecco come aveva reagito l’assessore alla consegna del suo primo Tapiro.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Tapiro d'oro alla

Tapiro d'oro alla "molestatrice" Sonia Grey

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Sonia Grey, tirata nuovamente in ballo da Franco Di Mare nel post in cui spiega perché ha querelato Striscia. Secondo l'ex direttore di Rai Tre, la palpatina in studio alla sua co-conduttrice di Unomattina (2004) sarebbe stata frutto di «un banale scherzo fra colleghi» in risposta alle «"molestie" che Sonia mi faceva ogni mattina». Peccato che Sonia Grey la pensi diversamente, come racconta al microfon del nostro inviato