News

Borseggiatrici a Milano, dopo Striscia entrano in azione anche i City Angels

La situazione borseggiatori a Milano diventa ogni giorno più grave, come documentato negli ultimi mesi da Valerio Staffelli. Dopo i servizi di Striscia nelle metropolitane milanesi, l’associazione di volontariato City Angels Italia ha deciso di entrare in azione con un vero e proprio servizio antiborseggio.

I volontari, riconoscibili dalla maglia rossa e dal basco blu, hanno pensato fosse necessario intervenire per cercare di contenere questo fenomeno ormai dilagante. In una foto pubblicata sui social dell’associazione viene mostrato come stiano cercando di tenere d’occhio delle possibili borseggiatrici, sulla linea verde M2.

Valerio Staffelli ha più volte denunciato, all’interno dei suoi servizi di Striscia la notizia, vere e proprie bande che agiscono in maniera precisa e silenziosa per rubare portafogli e oggetti personali dagli zaini, borse e tasche degli ignari passeggeri della metropolitana.


Le molteplici segnalazioni arrivate in redazione hanno poi fornito sempre nuovo materiale per tornare nei luoghi in cui queste borseggiatrici agiscono e capire meglio il loro modus operandi.

A causa di questo lavoro di documentazione e ricerca, più volte le ragazze “deterrenti”, che aiutano Valerio Staffelli ad avvisare i passeggeri della presenza di ladri in metropolitana, sono state aggredite e portate in ospedale. Con il tempo infatti le persone individuate, quasi sempre le stesse, hanno iniziato ad essere anche violente nei confronti della troupe del programma.


Nonostante le diverse denunce di Striscia la notizia e nonostante l’intervento delle forze dell’ordine e del servizio di sicurezza ATM, le borseggiatrici continuano ad agire e derubare.