News

L’ultimo mistero del “caso Soumahoro”. Oscurati i nomi dei donatori della sua campagna elettorale. Stasera a Striscia

L’ultimo mistero del “caso Soumahoro”. Oscurati i nomi dei donatori della sua campagna elettorale. Stasera a Striscia

L’ultimo mistero del “caso Soumahoro”. Oscurati i nomi dei donatori della sua campagna elettorale. Stasera a Striscia

Stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) torna Pinuccio con l’inchiesta su Soumahoro, dopo che la Corte d’Appello di Bologna ha chiesto alla Camera dei deputati di far decadere dal seggio Soumahoro, eletto a settembre 2022 con l’Alleanza Verdi e Sinistra in uno dei collegi proporzionali dell’Emilia-Romagna. Richiesta motivata da presunte irregolarità nella rendicontazione di 12mila euro di fondi pubblici ricevuti in campagna elettorale.

L’inviato di Striscia, che si è occupato per mesi delle incongruenze nelle raccolte fondi dell’ex sindacalista dei braccianti, ricorda come a marzo, dopo che Soumahoro era già stato eletto, fosse ancora possibile versare soldi sulla piattaforma Politically per la sua campagna elettorale (ormai chiusa). Pinuccio fece anche la prova, e la donazione andò a buon fine. Ma non si trovano tracce di quelli o di altri soldi sulla pagina ufficiale della Camera dei deputati, dove gli onorevoli devono pubblicare la rendicontazione dei soldi ricevuti. Perché in quella del deputato di origini ivoriane tutti i nomi di chi ha donato sono stati oscurati. Operazione assolutamente legittima, ma perché a questo punto non fare chiarezza sui fondi? C’è qualcosa da nascondere?

Il servizio completo questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35).

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Colombia-gate, D'Alema contro Whatsapp: «Signal è più sicuro»

Colombia-gate, D'Alema contro Whatsapp: «Signal è più sicuro»

Torna l'inchiesta di Pinuccio, che dal marzo 2022 si occupa del caso della vendita di armi alla Colombia con presunto intermediario Massimo D'Alema: un affare da 4 miliardi per Leonardo e Fincantieri, con 80 milioni di euro di possibili provvigioni per i mediatori. L'inviato mostra le carte delle indagini che definiscono D'Alema «il garante e il dominus dell'intera operazione commerciale» e una conversazione inedita in cui l'ex Premier consiglia a uno degli interlocutori di usare Signal al ...