News

Concorso per i forestali: su 20mila partecipanti avrebbe azzeccato tutte le risposte solo il figlio dell’ex comandante che ha selezionato la commissione. Oggi a Striscia

Concorso per i forestali: su 20mila partecipanti avrebbe azzeccato tutte le risposte solo il figlio dell’ex comandante che ha selezionato la commissione. Oggi a Striscia

Concorso per i forestali: su 20mila partecipanti avrebbe azzeccato tutte le risposte solo il figlio dell’ex comandante che ha selezionato la commissione. Oggi a Striscia

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) va in onda l’inchiesta di Stefania Petyx sul concorsone della Regione Siciliana (costato 800mila euro) per assumere 46 forestali. Al bando hanno partecipato 20mila persone. Ma il concorso ha sollevato molti dubbi. A cominciare dal fatto che tra le 60 domande a scelta multipla che andavano superate ce ne erano alcune in cui mancava la risposta corretta tra le alternative. Inoltre, secondo la graduatoria dei test trapelata mentre il bando era ancora in corso, solo un candidato avrebbe azzeccato tutte le risposte: il figlio dell’ex comandante del corpo forestale, che prima di andare in pensione ha scelto la commissione del concorso.

«È tutto a norma di legge. Possiamo semmai dire che è inopportuno che il figlio di chi ha selezionato la commissione partecipi al concorso», commenta l’inviata del tg satirico.

«Su questo bando pioveranno tanti ricorsi. È infatti ipotizzabile che l’intera procedura venga annullata e si debba ripartire da zero», aggiunge l’avvocato Francesco Leone, intervistato da Petyx. E conclude: «Questo naturalmente è un gran dispendio di risorse pubbliche».

Il servizio completo sarà trasmesso stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35).

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

Vietato innaffiare le piante e lavare le auto a Palermo: la Regione ha chiesto lo stato di emergenza per siccità. Che fare? Tra le soluzioni proposte c'è quella dei dissalatori. Peccato che sull'isola ne esistessero già tre, due dei quali fuori uso - come ci spiega Stefania Petyx - e che mezzo secolo fa Gela vantasse l'impianto più grande d'Europa: non funziona nemmeno quello ma ogni anno costa 10 milioni di euro ai siciliani

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Stefania Petyx e il bassotto ci aggiornano su diversi casi siciliani che sembrano risolti o in via di soluzione, anche grazie a Striscia: l'aumento di stipendio dei parlamentari regionali (bloccato), il porto canale di Mazara del Vallo (finalmente dragato), il palazzetto dello sport di Cefalù (sarà riaperto), la stazione dell'Orsa a Cinisi. L'albero Falcone verrà salvato e la buca stradale vicino alla cattedrale è stata chiusa