News

Emergenza cinghiali: manifestazione a Roma di agricoltori e allevatori

Emergenza cinghiali: manifestazione a Roma di agricoltori e allevatori

Emergenza cinghiali: manifestazione a Roma di agricoltori e allevatori

Allevatori e agricoltori in rivolta a Roma di fronte a Montecitorio per protestare contro la situazione ingestibile dei cinghiali. Centinaia di persone si sono radunate per manifestare contro l’invasione nelle campagne da parte degli animali selvatici.

“L’eccessiva presenza di selvatici – spiega l’organizzazione degli agricoltori – rappresenta un rischio evidenzia per l’agroalimentare italiano visto che proprio nei piccoli comuni sotto i 5 mila abitanti si concentra il 92% delle produzioni tipiche nazionali. Un tesoro – osserva – messo a rischio dall’avanzata dei cinghiali che sempre più spesso in queste aree si spingono fin dentro i cortili e sugli usci delle case, scorrazzando per le vie dei paesi o sui campi, nelle stalle e nelle aziende agricole”.

Perché i cinghiali siano così pericolosi per l’ecosistema lo avevamo già spiegato grazie al nostro consulente scientifico Eric Barbizzi, ma ciò che preoccupa i cittadini è anche il pericolo per l’incolumità delle persone.

L’ultima aggressione nella capitale risale solo a pochi giorni fa, quando una donna è stata caricata da un branco mentre portava a spasso il proprio cagnolino in zona Monte Mario.

Al fianco di agricoltori e allevatori si sono schierati sindacati, esponenti dell’ambientalismo e delle associazioni dei consumatori provenienti da tutta Italia.

Che la situazione fosse preoccupante era emerso già da qualche anno. Solo nel 2017 il nostro Riccardo Trombetta si era occupato del tema andando in Molise, presente a Roma con una delegazione, per dare voce proprio agli addetti ai lavori.

Ecco cosa aveva scoperto.

Redazione web Striscia la notizia

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Roma Termini, la Sala Blu non ha bagno. Il ministro: entro l'anno ci sarà

Roma Termini, la Sala Blu non ha bagno. Il ministro: entro l'anno ...

Riccardo Trombetta raccoglie le molte segnalazioni su una grave mancanza dello spazio di assistenza alle persone disabili o a ridotta mobilità: non c'è la toilette. Dopo aver verificato i diversi problemi che questo provoca a chi, per esempio, si muove in carrozzina, l'inviato si rivolge al ministro per le Infrastrutture Salvini che promette un pronto intervento. E ottiene in cambio la giacca dell'inviato di Striscia: ma solo se e quando il bagno della Sala Blu verrà inaugurato. Ce la farà?

I corsi a ostacoli per diventare operatore socio-sanitario

I corsi a ostacoli per diventare operatore socio-sanitario

Dopo il servizio che documentava una sospetta vendita online di attestati per operatori socio-sanitari, Riccardo Trombetta ha ricevuto altre segnalazioni su un ente di formazione che si occupava di questi corsi e che a quanto pare non era accreditato. Il diploma, che costava 2500 euro, non aveva alcun valore. L'inviato si è recato a Trani dalla responsabile per chiedere spiegazioni su queste certificazioni false e ha scoperto dove stava il problema. E - a quanto pare - la soluzione."