News

Le “scarpe” di John Travolta invitate a Sanremo già mesi fa. «L’accordo con l’organizzazione era: voi gli date solo il rimborso spese, tanto è pagato dallo sponsor»

Le “scarpe” di John Travolta invitate a Sanremo già mesi fa. «L’accordo con l’organizzazione era: voi gli date solo il rimborso spese, tanto è pagato dallo sponsor»

Le “scarpe” di John Travolta invitate a Sanremo già mesi fa. «L’accordo con l’organizzazione era: voi gli date solo il rimborso spese, tanto è pagato dallo sponsor»

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Pinuccio di Rai Scoglio 24 torna a indagare sul nuovo caso di pubblicità occulta che ha investito il Festival di Sanremo: le scarpe di John Travolta sfoggiate dal divo americano mercoledì sera all’Ariston.

Un errore: il marchio non è stato coperto con una pecetta. Almeno secondo quanto dichiarato dalla dirigenza della tv di Stato. Ma, come rivelato dall’inviato, sul sito ufficiale del brand di scarpe anti-infortunistiche già da una settimana era annunciata la “comparsa speciale” il 7 febbraio a Sanremo. Che senso aveva annunciare la comparsata speciale sul sito se poi la Rai avrebbe “pecettato” il marchio?

Secondo Pinuccio addirittura a ottobre c’era stato un abboccamento di un membro dello staff di Travolta, che all’organizzazione del Festival avrebbe detto: «Voi gli date solo il rimborso spese, tanto è pagato dallo sponsor». Caso che è tutt’altro che chiuso, visto che il Codacons ha deciso di sporgere denuncia per truffa aggravata. «Ma se la sanzione dell’AgCom alla Rai verrà pagata coi soldi dei contribuenti – conclude l’inviato del tg satirico – chi risponde della denuncia penale del Codacons?».

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Sanremo, per le scarpe di Travolta gli esposti all'AgCom sono due

Sanremo, per le scarpe di Travolta gli esposti all'AgCom sono ...

Pinuccio di Rai Scoglio 24 ci aggiorna sul caso di possibile pubblicità occulta durante il Festival, con l'attore americano che ha ballato sul palco dell'Ariston con Amadeus mostrando le sneakers di U-Power. Domenico Romito dell'associazione Avvocati dei consumatori spiega che ha integrato l'esposto presentato con il materiale dei servizi di Striscia, e chiede una sanzione esemplare, superiore a quella dello scorso anno di 175 mila euro