News

Perché tutti parlano del tutorial di “Detto fatto” su come fare la spesa al supermercato

Perché tutti parlano del tutorial di “Detto fatto” su come fare la spesa al supermercato

Perché tutti parlano del tutorial di “Detto fatto” su come fare la spesa al supermercato

Nelle ultime ore vi sarà capitato di vedere ricondiviso dai vostri amici sui social il video del tutorial di “Detto Fatto” che spiega alle donne come fare la spesa al supermercato in modo sensuale.

Il momento incriminato riguarda la puntata di ieri, 24 novembre, ma sui social è diventato argomento di discussione solo nelle ultime ore.

Il motivo? Il video è stato tacciato di sessismo.

A tenere la “lezione” televisiva all’interno del programma di Bianca Guaccero è stata la pole dancer Emily Angelillo, che ha mostrato passo passo, come – secondo lei – dovrebbe muoversi una donna, carrello alla mano, tra gli scaffali per attirare l’attenzione di un uomo.

Nel dettaglio, viene spiegato come si dovrebbe impugnare il carrello, come si dovrebbe ancheggiare, come ci si dovrebbe sporgere per prendere i prodotti da acquistare o piegare per raccogliere qualcosa da terra.


Il web è insorto, specie nelle ultime ore, vista anche la ricorrenza della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita proprio per combattere sessismo, discriminazione e violenza di genere.

Il pubblico dei social, infatti, non ha visto di buon occhio i suggerimenti dell’esperta, che secondo loro ricondurrebbero a una idea di donna oggetto ormai superata.

E in molti si chiedono quale sia il messaggio che il servizio pubblico vuole lanciare.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
All'Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

All'Eurovision si balla nudi e si finisce a I nuovi mostri

Matilde Brandi e Anna Pettinelli sono tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è di Simona Ventura e Paola Perego per il loro discutibile tributo a Renzo Arbore. Il secondo gradino se lo aggiudica invece Arisa per la sua esibizione dove sembra un po' distratta e le cade addosso la scenografia. Mentre il primo posto è di una band finlandese che si dimostra una vera... scoperta