G20 e clima, cosa sanno i bambini?

Angelica Massera ha interrogato alcuni bambini per capire se sanno cosa sia il G20, chi è Greta Thunberg e per cosa si siano riuniti i grandi della terra. Il risultato è esilarante

Angelica Massera ha interrogato alcuni bambini per capire se sanno cosa sia il G20, chi è Greta Thunberg e per cosa si siano riuniti i grandi della terra. Il risultato è esilarante

15/11/2021

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Il raduno fantasma sui luoghi del

Il raduno fantasma sui luoghi del "Ragazzo di Campagna"

Angelica Massera è a Carbonara al Ticino in provincia di Pavia, dove il 10 aprile avrebbe dovuto tenersi un incontro dei fan del film con Renato Pozzetto, proprio dove il film era stato in parte girato. La pagina social "Artemio" pubblicizzava un programma dal costo di 50 euro a persona. Ma la gita è stata disdetta all'ultimo e i 200 iscritti non sono stati rimborsati. L'inviata prova a chiederne il motivo agli organizzatori.

Angelica Massera e la

Angelica Massera e la "manovra" che salva la vita

L'inviata è a Monza per parlarci di una tecnica detta "di Heimlich", che permette di impedire il soffocamento di bambini e neonati in caso di "boccone di traverso", cioè quando un frammento di cibo, invece di imboccare l'esofago, prende la via della trachea. È un incidente talvolta tragico che succede più frequentemente di quanto si pensa. I volontari dell'associazione "Salvagente Italia" ci spiegano cosa bisogna fare quando accade e come prevenire il prblema.

Continua la battaglia per riconoscere la Diastasi come patologia

Continua la battaglia per riconoscere la Diastasi come patologia

Angelica Massera torna sul problema di chi soffre delle conseguenze della separazione dei due muscoli retti dell'addome, una patologia che colpisce più spesso (ma non solo) donne che hanno appena partorito. Nel 2022 la promessa di un tavolo tecnico da parte dell'allora sottosegretario Sileri. L'obiettivo? Discutere la copertura delle cure e dell'intervento da parte del Servizio Sanitario Nazionale. In un anno è cambiato il governo, ma per chi soffre di questo problema non è cambiato niente.

Freddo in classe, muffe e funghi sui muri: povera scuola

Freddo in classe, muffe e funghi sui muri: povera scuola

Angelica Massera è all'Istituto Calamandrei di Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze, chiamata dalle segnalazioni degli studenti: temperature fino a 14,2 gradi, infiltrazioni d'acqua nei laboratori, la muffa e i funghi che crescono sulle pareti. Il dirigente la informa che i tempi di appalto pubblico sono lunghi. L'inviata allora gli porta un vassoio di tagliatelle, per scaldarsi nell'attesa. Visto che i funghi già ci sono…

Ex custode abusivo o lavori di ristrutturazione mai richiesti?

Ex custode abusivo o lavori di ristrutturazione mai richiesti?

Angelica Massera si reca presso l'Istituto Crivelli di Roma (scuola primaria e dell'infanzia) a causa di alcune segnalazioni da parte delle mamme degli alunni. Come mai? Sembrerebbe che ci sia uno spazio al primo piano inutilizzato di cui però la scuola necessiterebbe e che si vorrebbe ristrutturare. Peccato che ci viva l'ex custode (abusivo secondo alcuni) che però (a detta del figlio) possiede un regolare contratto d'affitto.

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Spiagge

Spiagge "regalate", come funziona il sistema delle concessioni

Max Laudadio affronta la controversa vicenda delle concessioni per l'utilizzo delle spiagge in Italia, che da anni si rinnovano perpetuamente - e spesso a costi irrisori - senza che ci sia una vera concorrenza. Il nostro inviato cerca di saperne di più intervistando l'avvocato Gustavo Ghidini, presidente del Movimento Consumatori, professore emerito all'Università degli studi di Milano e professore di Diritto Industriale alla Luiss di Roma

Medicina dello sport, le incredibili visite agonistiche in camper

Medicina dello sport, le incredibili visite agonistiche in camper

Moreno Morello torna a occuparsi di medicina dello sport e del problema delle visite agonistiche eseguite in modo non esattamente professionale e adeguato. Il nostro inviato ha scoperto un sedicente "Ufficio di prevenzione sportiva" che effettua le visite in un "Camper sanitario", possibilità che non sarebbe autorizzata in Campania. Il nostro invito è andato a chiedere spiegazioni e si è confrontato con il Dott. Vincenzo Russo, Presidente dell'Associazione Medico Sportiva di Napoli ...

Top 10 Video

tutti i video
Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Una collaboratrice di Valerio Staffelli, impegnata nella realizzazione di un servizio sui borseggi alla Stazione Centrale di Milano e munita di regolare biglietto, è stata bloccata ai varchi d'ingresso ai binari dal personale di sicurezza delle Ferrovie. Di fatto è stato così impedito al tg satirico di proseguire l'inchiesta sui furti nei treni. Nel frattempo le borseggiatrici passavano tranquillamente e senza titolo di viaggio dai tornelli di uscita lì accanto

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Re Carlo è tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è invece di Francesco Paolantoni nei panni di uno chef un po'pasticcione. Il secondo gradino se lo aggiudica il pretendente Fabio di Uomini e donne che pretende di avere ragione e viene sgridato da Maria De Filippi. Il primo posto è infine del Papa che assiste con entusiasmo e trasporto all'esibizione di Luciano Ligabue

Milano, dopo il Daspo mattutino la borseggiatrice torna in azione

Milano, dopo il Daspo mattutino la borseggiatrice torna in azione

Staffelli torna a occuparsi del problema dei furti sui treni e tra i binari di Milano Centrale. Una ragazza punta un anziano in procinto di salire sul treno con la scusa di aiutarlo. Una borseggiatrice camaleontica, già beccata più volte, rivolge all'inviato frasi volgari davanti ad alcuni bambini. Un'altra per sfuggire a Staffelli si infila addirittura negli uffici della Polfer, che le notifica il Daspo. Lei però torna di nuovo in azione superando i tornelli con gran disinvoltura...

La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

Vietato innaffiare le piante e lavare le auto a Palermo: la Regione ha chiesto lo stato di emergenza per siccità. Che fare? Tra le soluzioni proposte c'è quella dei dissalatori. Peccato che sull'isola ne esistessero già tre, due dei quali fuori uso - come ci spiega Stefania Petyx - e che mezzo secolo fa Gela vantasse l'impianto più grande d'Europa: non funziona nemmeno quello ma ogni anno costa 10 milioni di euro ai siciliani

use DateTime;