News

Che fine ha fatto Watly, la macchina che doveva dissetare il pianeta?

Che fine ha fatto Watly, la macchina che doveva dissetare il pianeta?

Che fine ha fatto Watly, la macchina che doveva dissetare il pianeta?

«Watly è un computer termodinamico che purifica l’acqua, genera elettricità e permette connessione a internet in qualunque parte del mondo».

È con queste parole che Marco Attisani conquistò le cronache di tutto il mondo con quello che sembrava essere un progetto rivoluzionario, in grado «di dare un futuro ai Paesi in via di sviluppo».

Lo “Steve Jobs dell’Africa” (come ama autodefinirsi) nel 2015 realizzò addirittura un toccante documentario – trasmesso da Discovery Channel – in cui andò in Ghana con “Watly”, salvo poi riportare la macchina indietro alla fine delle riprese e lasciando gli abitanti del posto letteralmente… a bocca asciutta!

“Watly” ha ricevuto finanziamenti a fondo perduto dalla Comunità Europea e l’endorsement di diverse personalità politiche italiane. Una su tutte quella dell’attuale ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio, che ha dedicato ore di dirette social a Marco Attisani e al suo funambolico progetto.


Peccato che oggi, a 5 anni di distanza, “Watly” stia cominciando ad assumere le sembianze di un bluff e che, secondo le ricerche dell’inviato di Striscia la notizia Moreno Morellonon risulti alcuna macchina attualmente in funzione.

In attesa di ulteriori sviluppi e mentre gli abitanti di Abenta (Ghana) chiedono ad Attisani di «mantenere le promesse fatte», il Tg satirico di Antonio Ricci indaga su un caso che riserverà parecchie sorprese.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
2000 euro di cauzione, ma dei lavori con l'ecobonus non c'è ancora traccia

2000 euro di cauzione, ma dei lavori con l'ecobonus non c'è ...

Moreno Morello torna a parlarci del superbonus 110%. Pare infatti che un'azienda di Rimini, La Ngc, chiedesse una cauzione di 2000 euro ai cittadini che volevano aderire all'ecobonus affidandosi a dei professionisti per la parte amministrativa e quella edilizia (cauzione che poi doveva essere restituita). Peccato che ad essersi affidati alla Ngc siano stati in molti e che sia passato parecchio tempo senza alcun avvio dei lavori nella maggior parte dei casi

Finti integratori online, come aggirano la legge italiana

Finti integratori online, come aggirano la legge italiana

Moreno Morello torna con una nuova puntata di "Malattie aberranti" per aiutarci a capire come funziona il sistema legato alla vendita online di integratori "miracolosi" per qualsiasi patologia. Attraverso un vero e proprio labirinto di siti internet che vengono riempiti di informazioni commerciali, anche millantando efficacia inesistente e rubando l'immagine di personaggi famosi. Il problema è che cliccando per acquistare i loro prodotti si viene indirizzati su altri ...

Mutui instant, il nuovo (?) corso della Reef S.p.A.

Mutui instant, il nuovo (?) corso della Reef S.p.A.

Moreno Morello torna a parlare della società immobiliare che rivendeva le case sottocosto anche a rate senza mutui e interessi. La Reef annuncia la svolta di diventare instant: no compromessi o attesa, si va direttamente al rogito. Ma i vecchi clienti che sono ancora in attesa di un accordo risolutivo e della restituzione dei loro risparmi? La società dice di voler trovare una soluzione entro giugno 2023. Ma saranno al sicuro questi soldi nelle loro casse?

Pubblicità ingannevoli e marketing online: anche Bassetti nella rete

Pubblicità ingannevoli e marketing online: anche Bassetti nella ...

Torna la rubrica "Malattie aberranti" di Moreno Morello, dove i protagonisti sono gli sciacalli del marketing online che sfruttano impropriamente l'immagine di personaggi famosi per vendere presunti prodotti curativi e miracolosi. Dopo Fedez e Vanessa Incontrada, questa volta a essere stato usato a sua insaputa è la star dei virologi Matteo Bassetti - testimonial di una lunga serie di prodotti naturali (antiparassitari, antifungini, antidolorifici, cardiotonici, ecc.), tra cui Reduslim, ...