News

Congiunti fuori regione, attesa ancora fino a giugno: le parole del viceministro Sileri

Congiunti fuori regione, attesa ancora fino a giugno: le parole del viceministro Sileri

Congiunti fuori regione, attesa ancora fino a giugno: le parole del viceministro Sileri

Il tema dei congiunti fuori regione continua a far discutere. Se in un primo momento tutte quelle persone che si ritrovano con famiglie, fidanzati o compagni fuori dal confine regionale sembravano non essere troppo al centro del dibattito, ora la situazione sta cambiando.

Sono stati proprio loro – i diretti interessati – ad alzare la voce, sia sui social, dove nella giornata di ieri l’hashtag #congiuntifuoriregione è stato per parecchie ore tra le prime posizioni su Twitter, sia in rete, dove una petizione su Change.org ha raggiunto e superato l’obiettivo delle 10mila firme e ora punta alle 15mila.

“Con il Dpcm del 26 Aprile , è stata data la possibilità alle persone di rivedere i ‘congiunti’ ossia i parenti e le persone con cui abbiamo legami stabili – si legge -. Poiché dovremmo avere tutti gli stessi diritti, dovremmo avere anche noi la possibilità di ‘ricongiungerci’ con i nostri affetti, semplicemente perché è un diritto che in questa fase è stato negato soltanto a noi! Non si parla di assembramenti, festini o cose di questo genere, chiediamo solo di essere equiparati alle stesse persone che hanno gli affetti nella propria regione”.

A essere coinvolte sono migliaia di persone, tra coppie che per motivi di lavoro vivono a distanza, giovani studenti o lavoratori fuori sede che non hanno la residenza nella loro città di origine, ma anche alcuni “pendolari” – se così si possono definire. 

A onor del vero, la petizione è stata lanciata ben prima del 4 maggio, già come forma di protesta per la disparità di trattamento rispetto a chi ha la fortuna di avere i propri cari entro i confini regionali.

Secondo i firmatari sarebbe ingiusto che i “furbetti” che sono fuggiti coi famosi treni notturni in piena emergenza ora si trovano a casa senza grossi problemi, mentre chi ha rispettato le disposizioni e ha mostrato senso civico sia ancora impossibilitato a muoversi.

Col passare dei giorni, però, avvicinandoci sempre di più al 18 maggio (giorno in cui sono state previste anche riaperture inizialmente programmate a giugno), il popolo dei congiunti fuori regione ha voluto alzare la voce, scrivendo anche al nostro Gabibbo.

Per il momento, senza ottenere quanto richiesto. Anche se questa mattina è arrivato uno spiraglio dal Ministero della Salute.


“Se i dati di maggio si confermeranno buoni, è ipotizzabile che dal primo giugno ci sarà la possibilità di spostarsi da una regione all’altra”, sono state le uniche parole a riguardo, pronunciate dal viceministro della Salute Pierpaolo Sileri a Mattino Cinque, parlando però di possibili spostamenti tra regioni limitrofe e con una situazione epidemiologica simile. Questo significa che possibili spostamenti da nord a sud al momento saranno ancora da considerarsi impraticabili.

 Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
15 aprile 2024

15 aprile 2024

A "StrixFactor" il talento è tutto al femminile - Matteo Salvini, il nuovo portiere di Palazzo Chigi - Puppy yoga, la denuncia dell'associazione animalista - Highlander Dj e le case green, «meglio vender tutto e andare a vivere in Brasil» - Abete e la Giornata nazionale del contrabbandiere buono - Lucci alla festa del make up: attenti a quei trucchi! - Catania e i posteggi fai da te - "I nuovi mostri", Angela Finocchiaro in una performance tutta di... naso - Staffelli monitora i furti tra...

11 aprile 2024

11 aprile 2024

Voci nuove a "StrixFactor" - Vespone e le domande ai politici del Pd dettate dalla Questura - Roma, monopattini e bici a motore modificati e senza controlli - Auto pagate e mai consegnate. E i rimborsi? Mai visti - Il sosia che non ti aspetti: Flavio Tosi e Christopher Lambert - Altri dubbi su Valeria Grasso, la paladina dell'antimafia - Con Cristiano Militello nel mini-market della "biggiotteria" - Voto di scambio, le proposte di Enrico Lucci - Impennate pericolose pe...

26 marzo 2024

26 marzo 2024

Cilento, avvistato un particolare mezzo di trasporto - Il Vespone mascherato e i dossier riservati - Vantaggi e pericoli di Neuralink, l'ultima invenzione di Elon Musk - Facile Ristrutturare, i dubbi sulla sicurezza dei cantieri - Notti brave (a noleggio) in limousine a Prato - Le "Pallotte cacio e ove" di Arcangelo Tinari - Salvini contro Meloni: anche la destra litiga - Capitan Ventosa sull'autostrada Valdastico: bagni aperti e funzionanti - La "spaccata" motorizzata...