News

Dopo il servizio di Striscia, denunciati il medico e la moglie tutto-fare

Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna. Peccato che a volte quest’ultima si sostituisca in tutto e per tutto al marito e ne faccia le veci anche quando non potrebbe. È quello che è successo nel ferrarese, dove la moglie di un medico di famiglia prescriveva farmaci e somministrava vaccini per conto del consorte.

Dopo il servizio di Striscia la notizia, i Carabinieri del Nas di Bologna hanno denunciato alla Procura di Ferrara entrambi i coniugi. La donna, che ha un diploma da ragioniera, ufficialmente svolgeva attività di segreteria, ma in realtà con il consenso del marito, utilizzava il suo timbro professionale, accedeva nel sistema informatico con le sue credenziali e eseguiva “prestazioni mediche quali diagnosi e cura di patologie, rilascio di referti con indicazione della posologia dei farmaci da assumere', oltre a praticare la somministrazione di vaccini.

Moreno Morello si era recato nello studio del dottore per avere spiegazioni lo scorso 20 dicembre. Ecco cosa era emerso.