ULTIMI VIDEO

News

La ricetta della Zuppiera di pasta e pesci dell’adriatico di Davide Di Fabio

Davide Di Fabio, classe 1985, premiato a Identità Milano 2021 come autore del Piatto dell’anno, nasce a Rho ma è originario dell’Abruzzo, regione in cui ritorna con la famiglia all’età di sei anni, nella città di Bellante (Teramo). Animato fin da giovane da una forte passione per la cucina, frequenta la scuola alberghiera e, dopo alcune esperienze, approda all’Osteria Francescana di Modena, dove rimane per 16 lunghi anni, arrivando a diventare sous chef di Massimo Bottura, insieme a Takahiko Kondo.

Nel 2020 comincia a elaborare il desiderio di riavvicinarsi alla compagna di Pesaro e alla famiglia in Abruzzo. Massimo Bottura lo mette allora in contatto con Marco Bizzarri, Presidente e CEO di Gucci, che elabora in quel periodo un progetto di restyling di uno storico locale a Gabicce Monte (in provincia di Pesaro-Urbino), Dalla Gioconda, con una splendida terrazza sul mare dal panorama mozzafiato sulla costa romagnola.

Davide rimane affascinato dal progetto, che fa della sostenibilità il suo punto di forza, e decide di unirsi al team guidato da Stefano Bizzarri, figlio di Marco, e dalla sua compagna Allegra Tirotti Romanoff. Al Dalla Gioconda Davide esprime oggi la sua filosofia di cucina che unisce la tecnica appresa negli anni al gioco e al divertimento, con occhio attento al territorio e ai suoi prodotti, soprattutto quelli del mare.

Per il pubblico di Striscia La Notizia, Davide propone la “Zuppiera di pasta e pesci dell’Adriatico”, richiamo a una ricetta tradizionale di Teramo, le Virtù: una pasta mista di vari formati cotta con un brodo di pesce, condita con pesce fresco di stagione e servita al tavolo in una zuppiera. Un piatto che è un inno alla responsabilità in cucina - all’insegna della riduzione degli sprechi - e alla convivialità, premiato recentemente come Piatto dell’Anno in occasione del Congresso Identità Milano 2021.

Ingredienti:

800 g Brodetto di pesce filtrato
400 g Pasta Le Virtù
60 g Olio EVO
50 g Salsa di cozze
50 g Salsa di canocchie
50 g Salsa di fegati di seppia
50 g Salsa al prezzemolo
40 g Canestrelli puliti
40 g Mormora a cubettini
40 g Gamberi rosa
40 g Bianchetti
Scorza di 1 limone

Procedimento:

Cuocere la pasta per 5 minuti nel bollitore e poi terminare la cottura nel brodetto di pesce; mantecare la pasta fuori dal fuoco con olio EVO e scorza di limone.
Mettere la pasta all’interno di una zuppiera e servire al tavolo in un piatto con alla base le salse e i pesci precedentemente conditi con olio, sale e limone e arancia