News

Raileaks Saxa Rubra, una gola profonda svela alcune stranezze che accadono nel centro di produzione

Raileaks Saxa Rubra, una gola profonda svela alcune stranezze che accadono nel centro di produzione

Raileaks Saxa Rubra, una gola profonda svela alcune stranezze che accadono nel centro di produzione

Questa sera a “Rai Scoglio 24” va in onda la testimonianza di un dipendente della tv di Stato andato da poco in pensione che a Pinuccio svela alcune stranezze che accadono nel centro di produzione Rai di Saxa Rubra. «Diversi dipendenti, pur non avendo mansioni per utilizzare l’auto aziendale, la usano per scopi personali», rivela la gola profonda dopo aver mostrato all’inviato di Striscia la notizia le immagini che documentano un dipendente che la utilizza anche nei weekend in cui non lavora. E aggiunge: «A Saxa Rubra la Rai in passato pagava un servizio di emergenza notturna – da mezzanotte alle otto – per coprire la cronaca. Nonostante questo servizio da anni è a chiamata, con appalti esterni, ci sono dipendenti che continuano a ricoprire quei turni, con delle maggiorazioni notturne senza motivo. La mia denuncia parte dal fatto che voglio proteggere i dipendenti onesti che vengono macchiati da chi usa la cosa pubblica come se fosse sua».

In attesa di risposte ufficiali dalla Rai, Pinuccio continuerà a denunciare gli sprechi della tv di Stato che gravano sulle tasche dei cittadini che pagano il canone.
Il servizio completo questa sera a Striscia la notizia

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Varato il

Varato il "Decreto Fuortes", un'altra poltrona per l'ad Rai

A Rai Scoglio24, Pinuccio indaga su quello che sarà ricordato come il “Decreto Fuortes”: l’attuale amministratore delegato Rai Carlo Fuortes potrebbe prendere la direzione a Napoli, del Teatro San Carlo. «Peccato che il San Carlo un sovrintendente ce l’abbia già: Stephane Lissner», spiega Pinuccio. Che aggiunge: «Il Consiglio dei Ministri ha varato un decreto che prevede il pensionamento dei sovrintendenti lirici stranieri (prima valeva solo per gli italiani) che hanno superato i 70 anni di età». Una norma che “taglierebbe” fuori proprio il 70enne Lissner.

Troppi debiti e spese per gli esterni, sciopero Rai il 26 maggio

Troppi debiti e spese per gli esterni, sciopero Rai il 26 maggio

Pinuccio di Rai Scoglio24 ci aggiorna sugli ultimi sviluppi del caso Rai: i sindacati hanno indetto uno sciopero generale di tutti i dipendenti per protestare contro la gestione della Tv di Stato, che ha accumulato più di mezzo miliardo di debiti. Sotto accusa, i tanti appalti esterni. Ci sono programmi, come "Non sono una signora", lo show delle drag queen con Alba Parietti, che sono costati parecchio e non vanno neppure in onda.

La Rai denunciata:

La Rai denunciata: "Non riconosce i diritti ai musicisti"

Pinuccio di Rai Scoglio24 racconta un clamoroso sviluppo della questione diritti connessi (quelli derivanti dallo sfruttamento dell'opera musicale per le emissioni radiofoniche, televisive e in streaming): l'Associazione fonografici italiani (Afi) ha annunciato che denuncerà la Rai per truffa aggravata, per non averli pagati. Interviene anche Beppe Vessicchio, che racconta di essere stato "boicottato" dall'ufficio scritture Rai in seguito alla sua denuncia.