News

Revenge porn, denunciati tre amministratori dei canali Telegram

Sono tre le persone identificate e denunciate dalla Polizia Postale nell'ambito delle indagini sui gruppi Telegram di revenge porn.

Grazie a un blitz effettuato sull'intero territorio nazionale, gli agenti sono riusciti a rintracciare tre amministratori di tre dei gruppi più diffusi in cui vengono diffuse immagini e commenti denigranti nei confronti di donne ed ex fidanzate.

Un fenomeno di cui si era occupato anche Marco Camisani Calzolari.


Secondo quanto riferito dalla Polizia in una nota tra i denunciati ci sarebbe un 29enne bergamasco, indagato anche per aver utilizzato il canale Telegram per vendicarsi della ex compagna attraverso il revenge porn.

L'operazione, soprannominata "Drop the Revenge" è riuscita a bloccare tre di questi gruppi Telegram (di cui non faremo il nome per non alimentarne un'eventuale nuova diffusione). Uno di questi annoverava quasi 45mila iscritti con un volume di circa 30mila messaggi al giorno, quasi tutti a sfondo sessuale e in alcuni casi anche pedopornografico.

Perquisizioni e sequestri sono stati effettuati in varie città e proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Anche Roberto Lipari si era occupato di analizzare il fenomeno dei reati sempre più diffusi sui social e anche tra minorenni.