News

Sprechi Rai, crescono i debiti, ma anche i vicedirettori: l’anticipazione

Sprechi Rai, crescono i debiti, ma anche i vicedirettori: l’anticipazione

Sprechi Rai, crescono i debiti, ma anche i vicedirettori: l’anticipazione

La neonata “Rai Scoglio 24” (il canale di Striscia “dedicato” alla Rai) con il suo inviato Pinuccio prosegue l’inchiesta sulla gestione della tv di Stato – indebitata per oltre 275 milioni di euro – da parte dell’ad Fabrizio Salini.

Questa sera i riflettori sono puntati sullo strano fenomeno della moltiplicazione dei vicedirettori: da 12 a 18, solo per Rai 1, Rai 2 a Rai 3. Tutti nominati dall’ad Salini, che tra l’altro, oltre allo stipendio, “pesano” sui disastrati conti dell’azienda anche per i benefit che si portano dietro: ristoranti, auto a noleggio, autisti, trasferte e alberghi. Senza dimenticare che in Rai un vicedirettore è “per sempre”, tant’è che in viale Mazzini se ne contano più di 100.

Appare quindi paradossale il comportamento di Fabrizio Salini che da una parte “spende” e dall’altra si lamenta dei conti non più sostenibili con i parlamentari della Commissione di Vigilanza.

Per comprendere meglio il fenomeno della moltiplicazione dei vicedirettori, Pinuccio si è rivolto a Michele Anzaldi, segretario della Commissione di Vigilanza Rai: «Abbiamo visto che vi sono incrementi di stipendi e aumenti di direzioni e vicedirezioni. Tutto questo in un contesto politico-economico che va in un’altra direzione». E parlando di Salini le parole di Anzaldi sono tombali: «Rimangono quattro mesi di mandato, lui si dovrebbe dimettere o limitarsi all’ordinaria amministrazione».

Il servizio completo sarà trasmesso stasera, mentre il tg satirico e il suo inviato continueranno a indagare.

Intanto, se vi siete persi gli altri episodi dell’inchiesta di Rai Scoglio 24, ecco un breve ripasso a proposito di alcuni canali tematici.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Caso Soumahoro, il presunto accordo tra Lega Braccianti e Patronato di Bari

Caso Soumahoro, il presunto accordo tra Lega Braccianti e Patronato ...

Pinuccio torna a occuparsi del caso Soumahoro. L'ex sindacalista, infatti, ha risposto a un servizio di Striscia tramite Ansa, sostenendo che la Lega Braccianti «non ha mai preso alcun rimborso in merito al reddito d'emergenza», confermando però l'esistenza di un accordo con il Patronato di Bari. Ma lil nostro inviato è andato a controllare e ha scoperto che non esisterebbe un accordo con il patronato di Bari. A confermarlo è Vitomarino Verzillo, legale dell'Inpal di Bari

Caso Soumahoro, i dubbi sulle raccolte fondi per la

Caso Soumahoro, i dubbi sulle raccolte fondi per la "Casa dei ...

Continua l'inchiesta di Pinuccio sulle raccolte fondi lanciate dalla Lega Braccianti di Aboubakar Soumahoro. Il nostro inviato si concentra questa volta su quelle organizzate dall'ex deputato direttamente dal suo account Facebook. Alcuni dovrebbero essere stati utilizzati per la costruzione della "Casa dei diritti" del ghetto di Rignano, inaugurata a gennaio 2022 alla presenza del conduttore Flavio Insinna. Immobile che però da gennaio a oggi è rimasto chiuso

Caso Soumahoro, le raccolte fondi online e il mistero della salma

Caso Soumahoro, le raccolte fondi online e il mistero della salma

Pinuccio indaga sulle raccolte fondi lanciate online dalla Lega Braccianti di Soumahoro con lo scopo dichiarato di aiutare chi vive nei ghetti. Sulla piattaforma di raccolta fondi GoFundMe si trovano tre campagne dell'associazione di Sumahoro: una per l'acquisto di cibo durante la pandemia, una per i regali di Natale ai bambini del Ghetto (dove non ci sono bambini) e la terza per organizzare uno sciopero. In tutto, sono stati raccolti così 280.000 euro. Peccato che i conti non tornino

Aboubakar Soumahoro, l'intervista esclusiva al direttore della Caritas di San Severo

Aboubakar Soumahoro, l'intervista esclusiva al direttore della ...

Pinuccio torna sul caso di Aboubakar Soumahoro, autosospesosi da deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, con la prima e unica intervista televisiva a don Andrea Pupilla, direttore della Caritas Diocesana di San Severo. Soumahoro in passato aveva raccolto 16mila euro per fare dei regali ai bambini del ghetto di San Severo, annunciando con gran risalto l'iniziativa vestito da Babbo Natale in un video. Peccato che, come rivela don Andrea Pupilla, «nel ghetto di Torretta Antonacci bambini non ...