News

Truffa dei Postamat: 17 persone denunciate tra Pordenone e Treviso

Truffa dei Postamat: 17 persone denunciate tra Pordenone e Treviso

Truffa dei Postamat: 17 persone denunciate tra Pordenone e Treviso

I furbetti del Postamat colpiscono ancora, ma questa volta le forze dell’ordine sono corse ai ripari. I Carabinieri della Compagnia di Sacile (in provincia di Pordenone) hanno denunciato per truffa aggravata 17 persone, residenti in tutta Italia e già noti per lo stesso reato.

Secondo gli inquirenti i soggetti avrebbero svuotato i conti correnti postali di diverse persone residenti tra Sacile, Brugnera (sempre in provincia di Pordenone), Godega di Sant’Urbano e Gaiarine (Treviso) che avevano messo in vendita online degli oggetti.

Il meccanismo per raggirare gli ignari venditori era piuttosto semplice: i sedicenti compratori fingevano di essere interessati all’acquisto e convincevano le vittime dell’esistenza di un sistema di accreditamento del denaro in linea diretta presso gli sportelli Postamat attraverso l’inserimento della tessera e di indicazioni in tempo reale.

Peccato che così facendo i soldi, anziché essere accreditati al venditore, finivano nelle carte Postepay evolution dei truffatori, in alcuni casi anche per importi notevolmente superiori a quelli pattuiti per la vendita del prodotto.

I casi più eclatanti: una donna di 30 anni, di Venezia, che ha prelevato indebitamente mille euro per l’acquisto di una stufa; un uomo di 51 anni di Rovigo che è riuscito a intascare 2.300 euro per una bici in carbonio; un giovane di 31 anni di Dolo (Venezia) che ha incassato 3.400 euro per un asciugamani da 40 euro.

Come vi avevamo già documentato, questa tecnica è stata utilizzata parecchie volte per adescare venditori online. Alcuni casi erano emersi anche in provincia di Bologna.

Striscia è stata la prima a portare all’attenzione nazionale questo nuovo tipo di raggiro. In seguito ai nostri servizi le segnalazioni si erano moltiplicate, motivo per cui Moreno Morello aveva continuato a investigare. 

Redazione web Striscia la notizia

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Finti integratori online, come aggirano la legge italiana

Finti integratori online, come aggirano la legge italiana

Moreno Morello torna con una nuova puntata di "Malattie aberranti" per aiutarci a capire come funziona il sistema legato alla vendita online di integratori "miracolosi" per qualsiasi patologia. Attraverso un vero e proprio labirinto di siti internet che vengono riempiti di informazioni commerciali, anche millantando efficacia inesistente e rubando l'immagine di personaggi famosi. Il problema è che cliccando per acquistare i loro prodotti si viene indirizzati su altri ...

Mutui instant, il nuovo (?) corso della Reef S.p.A.

Mutui instant, il nuovo (?) corso della Reef S.p.A.

Moreno Morello torna a parlare della società immobiliare che rivendeva le case sottocosto anche a rate senza mutui e interessi. La Reef annuncia la svolta di diventare instant: no compromessi o attesa, si va direttamente al rogito. Ma i vecchi clienti che sono ancora in attesa di un accordo risolutivo e della restituzione dei loro risparmi? La società dice di voler trovare una soluzione entro giugno 2023. Ma saranno al sicuro questi soldi nelle loro casse?

Pubblicità ingannevoli e marketing online: anche Bassetti nella rete

Pubblicità ingannevoli e marketing online: anche Bassetti nella ...

Torna la rubrica "Malattie aberranti" di Moreno Morello, dove i protagonisti sono gli sciacalli del marketing online che sfruttano impropriamente l'immagine di personaggi famosi per vendere presunti prodotti curativi e miracolosi. Dopo Fedez e Vanessa Incontrada, questa volta a essere stato usato a sua insaputa è la star dei virologi Matteo Bassetti - testimonial di una lunga serie di prodotti naturali (antiparassitari, antifungini, antidolorifici, cardiotonici, ecc.), tra cui Reduslim, ...