News

Vittorio Brumotti a Bollate, nella fortezza dello spaccio della 'ndrangheta

Questa sera a Striscia la notizia verranno mostrate le immagini di un complesso di Bollate, comune dell’hinterland milanese, dove la mafia calabrese ha affondato le sue radici anni fa, creando una vera e propria “fortezza” dello spaccio.

Le telecamere nascoste di Vittorio Brumotti hanno documentato un commercio che non ha mai sosta: si compra e si vende droga a tutte le ore del giorno e soprattutto si acquista anche all’ingrosso. Nei palazzoni di Bollate i pusher si muovono organizzati: gli ordini ricevuti al piano terra sono trasmessi ai complici che recuperano le dosi in un appartamento. Persino la sedia a rotelle di un disabile viene utilizzata per nascondere la cocaina.

Al termine dell’incursione dell’inviato di Striscia sono intervenuti i carabinieri arrestando uno degli spacciatori e sequestrando molte dosi già pronte per la vendita.

L'ultima incursione a sorpresa nei luoghi dello spaccio di Brumotti era stata quella al Corviale, il cosiddetto "Serpentone". Anche in quell'occasione, alla fine, erano intervenute le forze dell'ordine.