Riattivare la ghiandola pineale (2 parte)

Morello smaschera un falso prodigio

Morello smaschera un falso prodigio

02/10/2018

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Il buono (sconto), il bruto e il cattivo: la truffa delle tessere

Il buono (sconto), il bruto e il cattivo: la truffa delle tessere

Moreno Morello torna a occuparsi di un sistema che punta a ingannare i clienti che credono di accettare una tessera sconto gratuita e che poi, dopo essere stati convinti a firmare frettolosamente una ricevuta, si scoprono vincolati per anni a spese di migliaia di euro. La tecnica - in tre fasi - è stata ribattezzata dall'inviato: il buono (sconto), il bruto (il sedicente avvocato che contatta le vittime) e il cattivo, il responsabile che minaccia azioni legali in caso di mancato pagamento.

Tre mesi fermo per un errore sul libretto di circolazione

Tre mesi fermo per un errore sul libretto di circolazione

Moreno Morello racconta la storia di un automobilista di Firenze che grazie al suo gommista ha scoperto che il tipo di pneumatici da montare sulla sua vettura non era previsto sui documenti ufficiali. Ora il costruttore è intervenuto presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: i libretti di alcuni modelli prodotti tra settembre 2022 e marzo 2023 andranno corretti. Non sarà un grande problema per quasi tutti i proprietari, ma la famiglia di Firenze ha dovuto rinunciare ...

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
DEGRADO PER GATTI E NON SOLO

DEGRADO PER GATTI E NON SOLO

Edoardo Stoppa su segnalazione di un familiare della proprietaria di una casa fa un sopralluogo a Monte Compatri (Roma). Ma scopre più che una casa un deposito rottami a cielo aperto. Scatoloni, mobili, abiti, immondizia accumulati e, in mezzo, tanti gatti costretti a vivere in condizioni igieniche pessime.E’ un problema, ipotizza il nostro Edoardo, di sindrome di accumulo compulsivo sia di oggetti che di animali. Urge l’intervento delle istituzioni per tutti, gatti e persone.

ABUSIVISMO A BAGNARA DI CASTEL VOLTURNO (CASERTA)

ABUSIVISMO A BAGNARA DI CASTEL VOLTURNO (CASERTA)

Luca Abete ci porta in un contesto marino surreale. Un litorale, regno dell’abusivismo degli anni ’70 che è oggi teatro di gite di famiglie che vanno in spiaggia tra cumuli di cemento armato e case diroccate “nel” mare. Luca parla con qualche proprietario e, incredulo, scopre la loro piena consapevolezza di essere abusivi e di voler rivendicare la proprietà. Certo, nonostante l’abuso, hanno anche tutte le utenze in regola! Luca allora decide di capirci di più e si reca all’ufficio condoni di Bagnara: l’impiegato ci racconta di 12.000/ 15.000 pratiche di condono edilizio in itinere, insomma non ancora perfezionate da più di 30 anni. E l’impiegato nutre forti dubbi su una soluzione, anche se si interpellasse Padre Pio!

CINGHIALI OVUNQUE: DI CHI È LA COLPA?

CINGHIALI OVUNQUE: DI CHI È LA COLPA?

Il giovanissimo Eric Barbizzi ci spiega con la sua solita chiarezza la bizzarra presenza sempre più diffusa dei cinghiali nella nostra Italia, da nord a sud. Essi provocano incidenti automobilistici , devastano raccolti e seminano paura. L’attenta analisi parte da lontano, cioè da quando anni fa i cinghiali autoctoni stavano per diventare una razza in via di estinzione. Per rimediare a questo è stata promossa una campagna di ripopolamento con una razza rumena non solo più grossa ma anche sottoposta ad accoppiamenti con i maiali. Insomma un po’ maiali, un po’ cinghiali, ma sicuramente esemplari enormi che scorrazzano per le città. E poi il riscaldamento globale, che consente una migliore sopravvivenza ai cuccioli, e la riforestazione hanno fatto sì che oggi si contano in giro circa un milione di esemplari . A questo punto Eric saggiamente ci indica dei consigli per una convivenza con i cinghiali alla quale pare ci dovremo abituare.

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;