SOLO A PAGAMENTO…MI SCAPPA LA PIPI’

Chiara Squaglia ci aggiorna sulle toilette a pagamento nelle stazioni ferroviarie, che come ci conferma l’avv.Gargano, negano un diritto sancito per legge. Dopo la promessa di 8 mesi fa di Enza Spinali, responsabile relazioni esterne “ Grandi Stazioni Retail”, relativamente all’abolizione del pagamento negli esercizi commerciali delle stazioni per l’utilizzo delle toilette, nonostante la consumazione effettuata, Chiara verifica che ciò sia avvenuto. Né a Roma , né a Firenze, né a Milano nulla è cambiato: bisogna pagare un euro per fruire del bagno. Chiara torna all’attacco e al telefono la responsabile Spinali rinnova il suo impegno. Torneremo a verificare!

Chiara Squaglia ci aggiorna sulle toilette a pagamento nelle stazioni ferroviarie, che come ci conferma l’avv.Gargano, negano un diritto sancito per legge. Dopo la promessa di 8 mesi fa di Enza Spinali, responsabile relazioni esterne “ Grandi Stazioni Retail”, relativamente all’abolizione del pagamento negli esercizi commerciali delle stazioni per l’utilizzo delle toilette, nonostante la consumazione effettuata, Chiara verifica che ciò sia avvenuto. Né a Roma , né a Firenze, né a Milano nulla è cambiato: bisogna pagare un euro per fruire del bagno. Chiara torna all’attacco e al telefono la responsabile Spinali rinnova il suo impegno. Torneremo a verificare!

03/10/2018

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Concorso per la Polizia di Stato, beffati gli idonei del 2020

Ottocento aspiranti poliziotti superarono la prima prova scritta di un concorso a gennaio 2020 e poi vennero dimenticati. Non c'è stato scorrimento di quella graduatoria ma di quelle più recenti uscite da altre due selezioni, con candidati che hanno preso voti inferiori alla più severa soglia del 2020. Alcuni di coloro che ancora aspettano fra un po' raggiungeranno il limite di età e si sentono beffati. Chiara Squaglia ha chiesto spiegazioni alla Polizia e al ministero dell'Interno

Auto mai consegnate, a Torino nessun rimborso all'orizzonte

Auto mai consegnate, a Torino nessun rimborso all'orizzonte

Andiamo con Chiara Squaglia a Torino dove un rivenditore di auto avrebbe venduto, in pronta consegna, vetture mai consegnate. Uno dei clienti avrebbe sborsato 20mila euro, sostenuto spese legali e comprato un altro mezzo per spostarsi. Il paradosso? Il signor Donato, che non l'ha mai rimborsato e che nel frattempo ha allargato il business, gli avrebbe chiesto i "danni morali" se avesse diffuso in Internet il servizio di Striscia!

Rimborsi per gli alluvionati della Romagna ancora impantanati nella burocrazia

Rimborsi per gli alluvionati della Romagna ancora impantanati ...

Chiara Squaglia torna nel Ravennate da dove l'anno scorso raccontò la disperazione di chi abbandonò casa o azienda per l'alluvione, vedendosi rimborsare dallo Stato appena tremila euro dei circa centomila necessari. Il problema era la "pretesa" che i cittadini prima pagassero i cantieri e solo poi venissero risarciti. Ora è possibile il rimborso dei danni subiti al 50%. Tutto a posto? No, perché la piattaforma per le richieste è un imbuto: solo pochi riescono a compilarle

Alcol ai minori a Montecatini Terme

Alcol ai minori a Montecatini Terme

Chiara Squaglia è in provincia di Pistoia: secondo alcune segnalazioni molti locali venderebbero alcolici a chi ha meno di 18 anni. La testimonianza di una mamma sul passaparola tra giovanissimi: «Fa imbestialire che nelle chat si parli apertamente di una discoteca, in cui viene promesso alcol illimitato ai ragazzini: tutti lo sanno e nessuno fa niente». E così un "gancio" maggiorenne di Striscia, che però si dichiara minorenne, fa un giro di prova

Tumori, le tante bugie della sedicente guaritrice

Tumori, le tante bugie della sedicente guaritrice

Chiara Squaglia ci racconta cosa ha scoperto di nuovo sulla sedicente sciamana che promette di guarire i tumori, convincendo le persone ad abbandonare le cure ufficiali. L'inviata scopre che molte informazioni del suo curriculum non sono corrette, dal corso di psiconeuroendocrinoimmunologia mai conseguito al titolo di docente del Master online in Scienze Quantistiche e della Salute che non risulta, fino alla collaborazione con l'Associazione Ippocrate, smentita dai suoi stessi vertici

La sedicente guaritrice di tumori si difende: «Non è mia la colpa della morte»

La sedicente guaritrice di tumori si difende: «Non è mia la ...

Chiara Squaglia si occupa ancora della sciamana che sostiene di saper curare questi brutti mali. Dopo aver avuto il coraggio di chiedere alla madre di Massimo, malato di cancro e poi morto, di farle pubblicamente le scuse, la donna di Rimini ha raccontato la sua versione a un giornale locale. E non si è neanche trattenuta dal negare l'evidenza, sostenendo di non possedere i macchinari di cui si era vantata nei precedenti servizi di Striscia

L'inchiesta sulla sedicente guaritrice di tumori continua

L'inchiesta sulla sedicente guaritrice di tumori continua

Chiara Squaglia torna a occuparsi della sciamana che dice di poter curare il cancro con un macchinario, a suo dire, miracoloso. Dopo i servizi di Striscia la donna ha inviato dei messaggi intimidatori alla mamma di Massimo, deceduto dopo aver rifiutato le cure mediche. Ecco i vocali che l'uomo aveva inviato ai suoi amici quando si era affidato a lei e la testimonianza del dottor Francesco De Rosa, oncologo dell'istituto romagnolo per lo studio dei tumori

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
LA PASSIONE PER I POLITICI DELLE SORELLE ISOARDI

LA PASSIONE PER I POLITICI DELLE SORELLE ISOARDI

Valeria Graci nelle vesti di Nelli, la sorella piccola della Isoardi , sull’onda del fidanzamento di Elisa con Matteo Salvini, confida il desiderio di fidanzarsi con un politico a Rotondi di Forza Italia, a Borghi della Lega, a Colaninno del Pd e a Fraccaro del Movimento 5 stelle e svela loro il suo grande amore: Danilo Toninelli. Decide così di cercarlo al telefono, ma lui non è a Palazzo Chigi. Nelli, affranta, gli lascia un sensuale messaggio!

UNA PALERMO PULITA A MACCHIA DI...PAPA

UNA PALERMO PULITA A MACCHIA DI...PAPA

Palermo è in fermento per l’arrivo di Papa Francesco. Stuoli di operatori ecologici rendono brillante la città. Ma il bassotto di Stefania Petyx è sospettoso e abbaia! Infatti ha ragione: l’immondizia, compresi gli ingombranti, è nascosta dietro l’angolo del previsto percorso del Papa. Stefania chiede spiegazioni ai palermitani che purtroppo sono rassegnati al finto miracolo. Insomma “Papa che non vede cuore che non duole”, conclude Stefania.

IN FONDO AL MAR...CON CAPITAN VENTOSA A VENTIMIGLIA

IN FONDO AL MAR...CON CAPITAN VENTOSA A VENTIMIGLIA

Capitan Ventosa ci mostra un mare da sogno dai Giardini botanici Hanbury di Ventimiglia (Imperia). Decide, quasi un novello Sebastian, di andare “in fondo al mar”. Lì , a Capo Mortola, trova prontissimo il sindaco, Dott. Ioculano, su una imbarcazione che lo invita ad esplorare appunto il fondale. Purtroppo esso è pieno di reti da pesca abbandonate , per lo più di plastica, che non solo aumentano l’inquinamento da plastica ma modificano pericolosamente il fondale , chiudendo anche buchi, future tane dei pesci. Che delusione! Speravamo di essere nel mare abitato dalla Sirenetta!

OCCHIO ALLE TRUFFE...SOPRATTUTTO IN AMORE

OCCHIO ALLE TRUFFE...SOPRATTUTTO IN AMORE

Da Torino Rajae Bezzaz ci informa di una orribile truffa.. sentimentale. Rajae parla con Jolanda Bonino, la presidente di A.C.T.A., che da truffata, con l’aiuto di altre attiviste, spesso ex vittime, tira fuori le malcapitate. Tutto avviene online. Spietati manipolatori si fingono innamoratissimi per poi spillare dei soldi alle “fidanzate”. Infatti i bastardi (così A.C.T.A li chiama), dopo aver instaurato un rapporto di fiducia con le vittime, richiedono prestiti (persino 50.000 euro) e una volta ottenuti svaniscono. Un sincero grazie A.C.T.A per l'ottimo lavoro di smascheramento degli sciacalli d’amore!

Giù i km su i prezzi

Giù i km su i prezzi

Max Laudadio, a Roma, dopo ampia ricerca appura il reato che riguarda le auto di seconda mano che vengono rivendute dopo aver subito generose riduzioni di chilometraggio, senza che l’acquirente ne sia informato. Max va alla ricerca di chiarimenti. Non trova nessuno disposto a parlare, anzi, per assurdo, in una sede i responsabili si barricano e chiamano in aiuto i carabinieri. A questo punto Max li informa delle macchine schilometrate e spera così in un intervento risolutivo.

Top 10 Video

tutti i video
Gli scivoloni del ministro Gennaro Sangiuliano da Times Square al Premio Strega

Gli scivoloni del ministro Gennaro Sangiuliano da Times Square ...

"Ho ascoltato le storie espresse nei libri finalisti e sono tutte storie che ti prendono e che ti fanno riflettere. Proverò a leggerli". Così parlò il ministro Gennaro Sangiuliano, giurato al Premio Strega nel luglio scorso. La conduttrice Geppi Cucciari colse al balzo la dichiarazione ribattendo: "Ah, non li ha letti? Proverà quindi ad andare oltre la copertina…". Rivediamo lo scambio in un video che contiene anche l'uscita su una famosa piazza"di"New"York...

use DateTime;