News

Capolavori italiani in cucina, la ricetta della Carbonara di Alessandro Pipero

Capolavori italiani in cucina, la ricetta della Carbonara di Alessandro Pipero

Capolavori italiani in cucina, la ricetta della Carbonara di Alessandro Pipero

La Carbonara, piatto simbolo di Roma, raccontata da Alessandro Pipero, maître e patron del ristorante Pipero di Roma, divenuto famoso grazie anche a questo celebre piatto. Il perché è presto detto: i rigatoni usati sono generosi e avvolgenti, il guanciale ama nascondersi dentro di loro, l’uovo li ricopre smussando le forme, in un armonioso connubio di sensazioni giustamente sapide.

Ingredienti:

Carbonara per 4 persone:

– 300 g rigatoni

– 200 g guanciale tagliato a cubetti di 1 cm

– 4 tuorli

– 30 g formaggio grana grattugiato

– 20 g pecorino grattugiato

– 20 g pecorino a scaglie sottili

– 2 g pepe macinato

Procedimento:

Rosolare il guanciale in una padella antiaderente senza olio, togliendo sempre il grasso sciolto che si crea (mettendolo da parte per lavorare i tuorli), fino ad ottenere cubetti magri e croccanti.

Montare i tuorli con il grana e il pecorino grattugiati e il grasso del guanciale rosolato. Una volta montati, lasciare riposare.

Cuocere la pasta e mantecarla fuori dal fuoco in una ciotola d’acciaio con le uova montate fino a rendere il tutto cremoso (eventualmente aggiungendo dell’acqua calda).

Completare il piatto con il pepe macinato e il restante pecorino. Impiattare e servire a temperatura non troppo calda.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Il radicchio farcito di Tommaso Tonioni, il dessert che non ti aspetti

Il radicchio farcito di Tommaso Tonioni, il dessert che non ti ...

Paolo Marchi e lo chef Tommaso Tonioni (33 anni) presentano la ricetta del radicchio farcito con rape rosse, patate "Blu Star" e mela Abbondanza. Dagli studi artistici, alla passione per la musica rock a quella per la cucina. È la storia di Tonioni, che è passato dalla panificazione alla cucina moderna. Il suo radicchio nasce dal voler proporre un dolce usando però i vegetali, ed è perfetto da servire dopo i pasti.