News

Pavia, aumentano le buche sulla Provinciale groviera

Pavia, aumentano le buche sulla Provinciale groviera

Pavia, aumentano le buche sulla Provinciale groviera

Le provinciali groviera di Pavia fanno ancora notizia. Le strade percorse da Capitan Ventosa nel servizio di Striscia la notizia del 29 novembre 2022 sono al centro di un servizio del giornale locale, la Provincia Pavese, che parla di strage di pneumatici e cerchioni per colpa delle buche e addirittura di richieste di danni rivolte alla Provincia di Pavia

In questa zona non c’è strada ormai che non sia oggetto di lamentele e segnalazioni da parte di chi viaggia tutti i giorni. Sulla Vigentina fra Siziano e Pavia, in due giorni sono almeno una decina le auto che hanno subito danni e sono state costrette a fermarsi chiedendo l’intervento del carroattrezzi.

Capitan Ventosa è andato a vedere le buche delle provinciali groviera da vicino, volando sulla SP 9. Ecco che cosa ha scoperto.

Vigentina. Buche enormi danneggiano i cerchioni delle auto

«Prima ce ne sono altre, e belle grosse, di buche ma almeno visibili – racconta a la Provincia Pavese una donna, fra le vittime del pessimo stato dell’asfalto -, ma quella veramente micidiale perché la vedi all’ultimo momento, e grossa come un cratere, è appena dopo una delle rotatorie a Siziano». 

Un cratere che, racconta la malcapitata, le ha forato lo pneumatico e danneggiato il cerchione. «E non ero l’unica – ricorda -: davanti a me c’erano già altre due auto ferme nelle stesse condizioni». Alla signora, fra l’altro, non è la prima volta che succede. Sempre sulla Vigentina, qualche mese prima, era di nuovo incappata in una buca. Dopo aver documentato l’incidente, aveva inviato la documentazione alla Provincia, chiedendo (e ottenendo per giunta) 700 euro di risarcimento danni.

Capitan Ventosa documenta le disastrose condizioni delle strade provinciali

Nel servizio di Striscia la notizia Capitan Ventosa invitava la Provincia di Pavia a occuparsi della situazione delle buche. Ma sembra proprio che nulla sia stato fatto e che anzi la situazione sia peggiorata, e si sia estesa a tutta la zona. «Sono dieci anni che non si fa nulla sulle strade», dice il barista intervistato dall’inviato, e tra poco saranno anche di più.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Bollette intestate a tua insaputa, occhio ai dati rubati

Bollette intestate a tua insaputa, occhio ai dati rubati

Capitan Ventosa oggi si occupa di un caso particolare, perché a fare la segnalazione è lui stesso. Svestiti i panni del supereroe giallo, infatti, ha ricevuto delle bollette a lui intestate a sua insaputa, che si riferiscono a un immobile in un'altra città non di sua proprietà. Com'è possibile? Qualcuno ha utilizzato i suoi dati personali per una voltura, riuscendo così a raggirare anche la compagnia di fornitura elettrica

Ali Express e le consegne fantasma

Ali Express e le consegne fantasma

Luca Abete ci parla di shopping online e in particolare della piattaforma Ali Express. Molti clienti infatti hanno avuto dei problemi con i loro ordini, che non sono mai arrivati, ma risultano regolarmente consegnati rendendo così impossibile la richiesta di rimborso. Il problema pare sia nelle indicazioni che l'azienda dà ai suoi fattorini. Il nostro inviato chiede quindi aiuto a Capitan Ventosa per chiedere spiegazioni ad Alibaba, azienda che gestisce Ali Express e che ha sede a Milano

Lo strano caso del ponte progettato a metà

Lo strano caso del ponte progettato a metà

Capitan Ventosa si trova a San Benedetto Po (provincia di Mantova) per parlarci della curiosa situazione che riguarda due ponti limitrofi. Il primo, quello vecchio, è stato costruito negli anni Sessanta, ma chiuso ai mezzi pesanti perché giudicato poco sicuro; il secondo, quello nuovo, si ferma a metà strada, perché i 30 milioni stanziati dalla Regione coprivano la costruzione di metà struttura. Un problema che provoca non pochi disagi

Isernia e la burocrazia italiana: oltre sei mesi per cambiare nome

Isernia e la burocrazia italiana: oltre sei mesi per cambiare ...

Capitan Ventosa si trova a Isernia perché una madre esasperata dalle lungaggini burocratiche italiane ha chiesto il suo aiuto. Il figlio, infatti, nato in Polonia e ormai residente in Italia, ha voluto cambiare nome adattandolo all'italiano, ma mentre in Polonia la pratica è già stata evasa, lo stesso non è avvenuto in Italia. Dopo sei mesi di raccomandate e richieste, l'intervento di Striscia risolve il problema