News

Stornarella: i rifiuti abbandonati verranno rimossi

Stornarella: i rifiuti abbandonati verranno rimossi

Stornarella: i rifiuti abbandonati verranno rimossi

Si ritorna a parlare di Stornarella, ma questa volta per una buona notizia. Dopo il degrado degli scorsi anni, documentato anche da Striscia, è stata notificata al Comune di Stornarella, dalla Regione Puglia, “l’ammissione a finanziamento e l’assunzione dell’impegno di spesa a fondo perduto sull’avviso pubblico per la concessione di contributi per la somma di 24.000 euro per la rimozione di rifiuti abbandonati su aree pubbliche” così come riporta Il megafono.

La discarica era tornata alla ribalta lo scorso luglio quando un notevole quantitativo di rifiuti era stato bruciato nelle campagne tra Cerignola e Stornarella, dopo essere stato sversato in maniera illecita. 

Striscia, insieme a Pinuccio, era stata tra i primi a documentare l’accaduto. Il nostro inviato si era trovato davanti una discarica abusiva di rifiuti industriali a due passi dalle campagne; trovando di tutto, dalla pelletteria a documenti di materiale ospedaliero. La situazione era poi ulteriormente peggiorata con la pandemia a causa dei minori controlli.


Ora finalmente un po’ di luce con gli stanziamenti fatti dalla Regione per rimuovere i rifiuti abbandonati, che permetteranno all’ente incaricato la bonifica del sito; una notizia che potrebbe far tornare a “respirare” Stornarella.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Aboubakar Soumahoro, l'intervista esclusiva al direttore della Caritas di San Severo

Aboubakar Soumahoro, l'intervista esclusiva al direttore della ...

Pinuccio torna sul caso di Aboubakar Soumahoro, autosospesosi da deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, con la prima e unica intervista televisiva a don Andrea Pupilla, direttore della Caritas Diocesana di San Severo. Soumahoro in passato aveva raccolto 16mila euro per fare dei regali ai bambini del ghetto di San Severo, annunciando con gran risalto l'iniziativa vestito da Babbo Natale in un video. Peccato che, come rivela don Andrea Pupilla, «nel ghetto di Torretta Antonacci bambini non ...

Canale Tittadegna, tra rifiuti e inquinamento ambientale

Canale Tittadegna, tra rifiuti e inquinamento ambientale

Pinuccio trova a Barletta per parlarci del canale Tittadegna, che dovrebbe raccogliere acque piovane ma che in realtà è un covo di rifiuti. L'inquinamento riguarda non solo il canale, visto che il corso d'acqua sversa nel fiume Ofanto e in seguito in mare. E la questione è ancora più grave se si considera che tra i rifiuti ce ne sono alcuni che destano particolari preoccupazioni. Il nostro inviato ha chiesto spiegazioni all'assessore all'Ambiente del Comune di Barletta, Anna Maria Riefolo

La Rai non paga i diritti ai cantanti, il super scoop di Striscia

La Rai non paga i diritti ai cantanti, il super scoop di Striscia

Grande scoop di Rai Scoglio 24: Pinuccio, grazie ad AFI (Associazione Fonografici Italiani), ha scoperto che la Rai deve oltre 30 milioni di euro a cantanti italiani e stranieri del calibro di Tiziano Ferro, Sting, Marco Mengoni e Fedez per una questione di diritti connessi di riproduzione. Non solo: sempre secondo Sergio Cerruti, presidente AFI, la tv di Stato starebbe spendendo soldi pubblici per secretare alcuni documenti legati al Festival di Sanremo