News

Sovraffollamento nei pronto soccorso: la procura di Torino apre un’inchiesta

Sovraffollamento nei pronto soccorso: la procura di Torino apre un’inchiesta

Sovraffollamento nei pronto soccorso: la procura di Torino apre un’inchiesta

La procura di Torino ha aperto un’inchiesta per fare luce sul sovraffollamento dei pronto soccorso degli ospedali della città. Il 12 dicembre le autorità hanno fatto un sopralluogo all’ospedale Giovanni Bosco, a seguito del servizio della trasmissione Report della settimana scorsa, dove venivano mostrate le criticità degli ospedali del capoluogo del Piemonte: attese lunghissime per le visite, con i pazienti costretti ad aspettare per giorni sulle barelle.

Carlo Picco, commissario dell’Asl Zero, in merito alla questione ha dichiarato: “a tutti è garantita l’assistenza medica, non il comfort alberghiero”.

Della grave situazione in cui versano gli ospedali italiani si è già occupata più volte, da anni, Striscia la notizia. I disagi presenti all’interno delle strutture ospedaliere campane sono stati raccontati nei servizi di Luca Abete, che si concentrano sul degrado degli ospedali nella Regione.

Nel 2021, invece, Stefania Petyx si è occupata del fenomeno del “blocco barella”. Le interminabili file di ambulanze con a bordo i pazienti, in attesa fuori dagli ospedali di Palermo, hanno creato scalpore.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Ali Express e le consegne fantasma

Ali Express e le consegne fantasma

Luca Abete ci parla di shopping online e in particolare della piattaforma Ali Express. Molti clienti infatti hanno avuto dei problemi con i loro ordini, che non sono mai arrivati, ma risultano regolarmente consegnati rendendo così impossibile la richiesta di rimborso. Il problema pare sia nelle indicazioni che l'azienda dà ai suoi fattorini. Il nostro inviato chiede quindi aiuto a Capitan Ventosa per chiedere spiegazioni ad Alibaba, azienda che gestisce Ali Express e che ha sede a Milano

Punzo, il finto ortopedico che prescrive cure

Punzo, il finto ortopedico che prescrive cure

Luca Abete si occupa dell'assurdo caso del dottor Punzo, un autoproclamatosi medico ortopedico (ma anche fisiatra e fisioterapista) che esegue visite e prescrive terapie farmacologiche senza averne i requisiti. L'uomo, infatti, non è iscritto in nessun albo ed è riuscito a ingannare sia il negozio di articoli otopedici presso il quale svolgeva le visite, sia un giornalista al quale ha rilasciato un'intervista sulla riabilitazione dell'ex calciatore del Napoli Milik