News

Questa sera a Striscia la notizia, Sanremo giovani, Littamè in finale con brano non inedito. Spunta caso analogo

Questa sera a Striscia la notizia, Sanremo giovani, Littamè in finale con brano non inedito. Spunta caso analogo

Questa sera a Striscia la notizia, Sanremo giovani, Littamè in finale con brano non inedito. Spunta caso analogo

Questa sera a “Rai Scoglio 24” l’inviato Pinuccio ribatte al direttore artistico del Festival Amadeus sul caso Angelica Littamè, finalista di Sanremo Giovani. Come scoperto dal Tg satirico (vai al video), Littamè aveva già presentato la stessa canzone nel talent televisivo The Coach (7 Gold), che quindi non può essere considerata inedita.

«Per quanto mi riguarda Littamè non è squalificata», ha detto però ieri Amadeus durante la conferenza stampa della finale di Sanremo Giovani. Dello stesso parere il dirigente Rai Claudio Fasulo: «L’esibizione di Littamè è accaduta davanti a un pubblico di addetti ai lavori. Non è configurabile come esibizione pubblica».

L’inviato di Striscia stasera ribatte con il regolamento di Sanremo Giovani alla mano, dimostrando perché la cantante, invece, dovrebbe essere proprio squalificata.

Nel regolamento si legge: “Non è da considerare nuova una canzone che abbia già avuto un impiego totale o parziale in una qualsiasi attività commerciale anche senza generazioni di introiti“. Oltre al fatto che la canzone di Littamè è stata eseguita davanti a 70 persone, non tutte addette ai lavori, nel contratto di 7 Gold firmato dai partecipanti a The Coach c’è scritto esplicitamente che “l’artista riconosce alla produzione del talent il pieno diritto di abbinare a propria discrezione la propria immagine, la propria voce e l’interpretazione con prodotti, programmi e messaggi pubblicitari (sponsorizzazione in ogni sua forma)”. Insomma, attività commerciale a tutti gli effetti.

In compenso in Rai erano stati molto più severi nel 2019 con il cantante Yamatt: squalificato da Sanremo Giovani per aver precedentemente sostenuto un provino ad Amici, sempre solo davanti a (pochi) addetti ai lavori. Due pesi e due misure.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
La Rai non paga i diritti ai cantanti, il super scoop di Striscia

La Rai non paga i diritti ai cantanti, il super scoop di Striscia

Grande scoop di Rai Scoglio 24: Pinuccio, grazie ad AFI (Associazione Fonografici Italiani), ha scoperto che la Rai deve oltre 30 milioni di euro a cantanti italiani e stranieri del calibro di Tiziano Ferro, Sting, Marco Mengoni e Fedez per una questione di diritti connessi di riproduzione. Non solo: sempre secondo Sergio Cerruti, presidente AFI, la tv di Stato starebbe spendendo soldi pubblici per secretare alcuni documenti legati al Festival di Sanremo

Sanremo, Fimi dà ragione a Striscia: un bando per il Festival

Sanremo, Fimi dà ragione a Striscia: un bando per il Festival

Continua l'inchiesta di Pinuccio sul Festival di Sanremo e sulla possibilità di assegnare la kermesse musicale - di proprietà del Comune di Sanremo - tramite un bando aperto, come si evince da una recente sentenza del Tar. Questo vuol dire che il Festival potrebbe non essere più un'esclusiva Rai, ma potrebbe essere organizzato e trasmesso da qualsiasi emittente nazionale in chiaro. Dopo AudioCoop, Afi e Siedas, anche Fimi (Federazione industria musicale italiana) ha deciso di aderire ...

La nave da crociera e la pubblicità occulta al Tg1

La nave da crociera e la pubblicità occulta al Tg1

Al Tg1 la pubblicità occulta continua a imperversare e, da qualche giorno, l'oggetto delle "attenzioni" della testata diretta da Monica Maggioni è la famosa nave da crociera che, guarda caso, è sponsor del Festival di Sanremo. Nessuno la nomina, eppure Pinuccio e "Rai Scoglio 24" fanno notare come in diversi servizi dell'inviato Rai Leonardo Metalli non si perda occasione per celebrare la sontuosità della nave, inquadrandola ripetutamente