News

Striscia la notizia, beneficenza furbetta e ricevute non pervenute

Striscia la notizia, beneficenza furbetta e ricevute non pervenute

Striscia la notizia, beneficenza furbetta e ricevute non pervenute

Valerio Staffelli torna ad occuparsi di beneficenza furbetta e della Croce San Michele onlus. In un servizio dell’anno scorso, l’inviato del tg satirico di Antonio Ricci, aveva mostrato come l’associazione raccogliesse fondi per l’acquisto di un’ambulanza, senza mai rilasciare una ricevuta.

Quest’anno a Seriate (Bergamo), volontari della San Michele sono stati pizzicati dalla polizia locale mentre utilizzavano un minore per raccogliere donazioni, senza mai emettere ricevuta; a Novara, invece, sono stati denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale dopo essere stati fermati per occupazione abusiva; con lo stesso modus operandi di un anno fa, a Milano hanno tentato nuovamente di raccogliere denaro per l’acquisto di un’ambulanza.

Dopo molte ricerche, Staffelli rivela: «Abbiamo scoperto che Croce San Michele onlus non è iscritta al registro delle onlus e nemmeno a quelle delle azioni di volontariato». La direttrice fermata in un negozio a fare spese con un sacchetto di monete («Non saranno mica quelle delle offerte?» chiede Staffelli) smentisce: «Non ci spacciamo per una onlus». Eppure la dicitura “onlus” appare sia sul loro sito internet, sia sulle uniforme dei presunti volontari e addirittura sulla maglietta della direttrice della onlus durante l’assalto di Staffelli.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Be careful, sciùra: Staffelli e il suo team tra sputi e botte

Be careful, sciùra: Staffelli e il suo team tra sputi e botte

Attenzione borseggiatrici, pickpockets, carteristas: a Milano cambia il modo di chiamarle, a seconda delle lingue dei turisti, ma non cambiano le abitudini di chi cerca di rubare portafogli o telefoni, in metro e in stazione Centrale. «Be careful, sciùra»: Valerio Staffelli e il suo team di interdizione mettono in guardia il maggior numero possibile di passeggeri, destreggiandosi tra sputi, insulti e getti d'acqua sulle telecamere. E uno dei ganci viene anche picchiato

Il salto del tornello, a Milano la seconda edizione

Il salto del tornello, a Milano la seconda edizione

Valerio Staffelli "presenta" una sfida appassionante alle regole di convivenza civica: il salto del tornello della metropolitana di Milano. C'è chi scavalla la barriera con poca grazia, chi salta come un canguro e poi c'è la rappresentante delle quote rosa che appoggia la borsetta e passa sotto. Molti dei partecipanti si fanno poi convincere dall'inviato a pagare regolarmente il biglietto. Ma qualcuno non ci sente, qualcuno insulta e qualcun altro scappa...

Milano, dopo il Daspo mattutino la borseggiatrice torna in azione

Milano, dopo il Daspo mattutino la borseggiatrice torna in azione

Staffelli torna a occuparsi del problema dei furti sui treni e tra i binari di Milano Centrale. Una ragazza punta un anziano in procinto di salire sul treno con la scusa di aiutarlo. Una borseggiatrice camaleontica, già beccata più volte, rivolge all'inviato frasi volgari davanti ad alcuni bambini. Un'altra per sfuggire a Staffelli si infila addirittura negli uffici della Polfer, che le notifica il Daspo. Lei però torna di nuovo in azione superando i tornelli con gran disinvoltura...

Alla stazione centrale di Milano vietato l'ingresso a Striscia

Alla stazione centrale di Milano vietato l'ingresso a Striscia

Una collaboratrice di Valerio Staffelli, impegnata nella realizzazione di un servizio sui borseggi alla Stazione Centrale di Milano e munita di regolare biglietto, è stata bloccata ai varchi d'ingresso ai binari dal personale di sicurezza delle Ferrovie. Di fatto è stato così impedito al tg satirico di proseguire l'inchiesta sui furti nei treni. Nel frattempo le borseggiatrici passavano tranquillamente e senza titolo di viaggio dai tornelli di uscita lì accanto

Arresto in stazione: Staffelli sventa il furto di una valigia

Arresto in stazione: Staffelli sventa il furto di una valigia

L'inviato di Striscia torna alla stazione di Milano Centrale per mostrarci come sia agevole per i malintenzionati superare le barriere, visto che si passa senza biglietto. Un ladro può fingersi passeggero, prendere bagagli posizionati vicino alle uscite e portarli giù dal treno. Come fa un uomo che segue una turista inglese e, al momento opportuno, le ruba il trolley già sul convoglio: ma Staffelli lo segue e non lo molla, riesce a fermarlo e a quel punto scatta pure l'arresto