News

Giuseppe Tiani e l’assurdo ciondolo anti-Covid, parlano i fondatori dell’azienda produttrice

Giuseppe Tiani e l’assurdo ciondolo anti-Covid, parlano i fondatori dell’azienda produttrice

Giuseppe Tiani e l’assurdo ciondolo anti-Covid, parlano i fondatori dell’azienda produttrice

«Un micro-purificatore d’aria che si porta appeso al collo e che genera “cationi” che inibiscono qualsiasi virus». Continuano a far discutere le imbarazzanti parole che Giuseppe Tiani – segretario nazionale del sindacato della Polizia di Stato e presidente dell’ente che gestisce gli appalti sanitari nella regione Puglia – ha pronunciato alla Camera, sventolando tra le mani un innovativo quanto improbabile ciondolo “anti-Covid”.
 

Giuseppe tani, ieri in audizione alla camera ha presentato il ciondolo anticovid. Lui è segretario di innovapuglia, nominato da Emiliano per gestire tutti gli appalti regionali e l’innovazione pic.twitter.com/Gdu9mjOPFi

— annarita digiorgio (@ardigiorgio) November 10, 2020

Stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) sarà trasmessa un’intervista realizzata da Pinuccio a Daniel e David Feig, soci e fondatori di “AirMed”, l’azienda produttrice del “miracoloso” medaglione. Le loro parole non lasciano spazio a dubbi: «Non funziona assolutamente contro il coronavirus. L’unico modo per combattere il covid è l’utilizzo della mascherina e il rispetto del distanziamento sociale. Non sapevamo nemmeno chi fosse Giuseppe Tiani prima del video che ha realizzato. Piuttosto, ci sta facendo parecchi danni».

Attendiamo di sapere se e quali provvedimenti prenderà il presidente della regione Puglia Michele Emiliano nei confronti di Tiani.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Caso Soumahoro, le raccolte fondi online e il mistero della salma

Caso Soumahoro, le raccolte fondi online e il mistero della salma

Pinuccio indaga sulle raccolte fondi lanciate online dalla Lega Braccianti di Soumahoro con lo scopo dichiarato di aiutare chi vive nei ghetti. Sulla piattaforma di raccolta fondi GoFundMe si trovano tre campagne dell'associazione di Sumahoro: una per l'acquisto di cibo durante la pandemia, una per i regali di Natale ai bambini del Ghetto (dove non ci sono bambini) e la terza per organizzare uno sciopero. In tutto, sono stati raccolti così 280.000 euro. Peccato che i conti non tornino

Aboubakar Soumahoro, l'intervista esclusiva al direttore della Caritas di San Severo

Aboubakar Soumahoro, l'intervista esclusiva al direttore della ...

Pinuccio torna sul caso di Aboubakar Soumahoro, autosospesosi da deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, con la prima e unica intervista televisiva a don Andrea Pupilla, direttore della Caritas Diocesana di San Severo. Soumahoro in passato aveva raccolto 16mila euro per fare dei regali ai bambini del ghetto di San Severo, annunciando con gran risalto l'iniziativa vestito da Babbo Natale in un video. Peccato che, come rivela don Andrea Pupilla, «nel ghetto di Torretta Antonacci bambini non ...