Albero anti spreco, addobbare al naturale

Luca Galtieri questa volta propone un albero anti spreco, un pino naturale che poi si può ripiantare e non buttare, e per gli addobbi? Non possono mancare le pigne, le foglie e anche la pasta "vecchia" che non si può più mangiare. Luci per illuminare al sapore di arance essiccate e tappi di bottiglie aperte per contorno. La neve? Con il cotone.

Luca Galtieri questa volta propone un albero anti spreco, un pino naturale che poi si può ripiantare e non buttare, e per gli addobbi? Non possono mancare le pigne, le foglie e anche la pasta "vecchia" che non si può più mangiare. Luci per illuminare al sapore di arance essiccate e tappi di bottiglie aperte per contorno. La neve? Con il cotone.

10/12/2022

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Baccalà su crema di finocchietto: il piatto anti-spreco è servito

Baccalà su crema di finocchietto: il piatto anti-spreco è servito

Luca Galtieri è a Paola, il più grande borgo del cosentino: in visita nell'Istituto alberghiero "San Francesco", dedicato al santo nato in città, patrono della Calabria: il piatto anti-spreco del giorno è una sfera con baccalà avanzato del giorno prima, bucce di formaggio e cipolla, pane raffermo, parte esterna del finocchio e foglie e per finire liquido di baccalà. E per recuperare, dai residui di caffè si creano anche saponi."

Top 10 Video

tutti i video
use DateTime;