Ad Adria il piatto antispreco sono i maneghi di recupero

Luca Galtieri è all'Istituto alberghiero "Giuseppe Cipriani", in provincia di Rovigo, per illustrarci la ricetta del giorno a base di avanzi. Gli ingredienti di questi gnocchi sono: pane, erbette di campo, scarti del finocchio e scarti del formaggio. I prodotti sono coltivati e raccolti dai ragazzi della scuola.

Luca Galtieri è all'Istituto alberghiero "Giuseppe Cipriani", in provincia di Rovigo, per illustrarci la ricetta del giorno a base di avanzi. Gli ingredienti di questi gnocchi sono: pane, erbette di campo, scarti del finocchio e scarti del formaggio. I prodotti sono coltivati e raccolti dai ragazzi della scuola.

29/04/2023

Potrebbero interessarti anche

vedi tutti
Baccalà su crema di finocchietto: il piatto anti-spreco è servito

Baccalà su crema di finocchietto: il piatto anti-spreco è servito

Luca Galtieri è a Paola, il più grande borgo del cosentino: in visita nell'Istituto alberghiero "San Francesco", dedicato al santo nato in città, patrono della Calabria: il piatto anti-spreco del giorno è una sfera con baccalà avanzato del giorno prima, bucce di formaggio e cipolla, pane raffermo, parte esterna del finocchio e foglie e per finire liquido di baccalà. E per recuperare, dai residui di caffè si creano anche saponi."

Nella stessa puntata

tutti i servizi della puntata
Ecco come smaltire mascherine, assorbenti e oli esausti

Ecco come smaltire mascherine, assorbenti e oli esausti

Leonardo, 16 anni, da Siracusa per "Ambiente ciovani" ci parla di un "tappo" che spesso provoca problemi negli scarichi domestici o nelle fognature. È quello formato da materiali che non vanno gettati direttamente negli scarichi (batuffoli per le orecchie, dischetti di cotone, pannolini, assorbenti, mascherine…) e che diventano particolarmente temibili quando incontrano gli olii esausti, anche di cucina, che vanno smaltiti negli appositi contenitori.

Angelica Massera e la

Angelica Massera e la "manovra" che salva la vita

L'inviata è a Monza per parlarci di una tecnica detta "di Heimlich", che permette di impedire il soffocamento di bambini e neonati in caso di "boccone di traverso", cioè quando un frammento di cibo, invece di imboccare l'esofago, prende la via della trachea. È un incidente talvolta tragico che succede più frequentemente di quanto si pensa. I volontari dell'associazione "Salvagente Italia" ci spiegano cosa bisogna fare quando accade e come prevenire il prblema.

Val D'Ala, la stazione di Roma chiusa da dieci anni

Val D'Ala, la stazione di Roma chiusa da dieci anni

Doveva aprire a dicembre del 2021 dopo i "lavori di potenziamento" iniziati nel 2014 e così servire una parte di Roma in cui abitano 200.000 persone. Nel 2023 è ancora tutto transennato. Jimmy Ghione va a chiedere spiegazioni al Presidente del Terzo Municipio, Paolo Emilio Marchionne, il quale si augura che entro l'estate le operazioni di rafforzamento siano terminate e invita Striscia a salire insieme sul primo treno che parta da lì.

Scudetto Napoli: fa festa anche il mercato nero delle auto

Scudetto Napoli: fa festa anche il mercato nero delle auto

Luca Abete indaga sul sottobosco di chi cerca di fare affari in occasione della festa per lo scudetto del Napoli: secondo molti esperti del settore, i cortei per la vittoria del campionato potrebbero nascondere molte vetture rubate, sotto sequestro, alcune addirittura senza documenti e senza targa. Approfittando della confusione e dell'impossibilità di bloccare il traffico, tutti questi veicoli potrebbero tornare a circolare "liberamente". L'inviato si mette sulle tracce di ...

Top 10 Video

tutti i video
Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Alla stazione centrale di Milano vietato l’ingresso a Striscia

Una collaboratrice di Valerio Staffelli, impegnata nella realizzazione di un servizio sui borseggi alla Stazione Centrale di Milano e munita di regolare biglietto, è stata bloccata ai varchi d'ingresso ai binari dal personale di sicurezza delle Ferrovie. Di fatto è stato così impedito al tg satirico di proseguire l'inchiesta sui furti nei treni. Nel frattempo le borseggiatrici passavano tranquillamente e senza titolo di viaggio dai tornelli di uscita lì accanto

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Papa Francesco guarda l’ora e si aggiudica I nuovi mostri

Re Carlo è tra i protagonisti di questa puntata della rubrica di Striscia sulle mostruosità televisive. Il terzo posto è invece di Francesco Paolantoni nei panni di uno chef un po'pasticcione. Il secondo gradino se lo aggiudica il pretendente Fabio di Uomini e donne che pretende di avere ragione e viene sgridato da Maria De Filippi. Il primo posto è infine del Papa che assiste con entusiasmo e trasporto all'esibizione di Luciano Ligabue

Milano, dopo il Daspo mattutino la borseggiatrice torna in azione

Milano, dopo il Daspo mattutino la borseggiatrice torna in azione

Staffelli torna a occuparsi del problema dei furti sui treni e tra i binari di Milano Centrale. Una ragazza punta un anziano in procinto di salire sul treno con la scusa di aiutarlo. Una borseggiatrice camaleontica, già beccata più volte, rivolge all'inviato frasi volgari davanti ad alcuni bambini. Un'altra per sfuggire a Staffelli si infila addirittura negli uffici della Polfer, che le notifica il Daspo. Lei però torna di nuovo in azione superando i tornelli con gran disinvoltura...

«Donne segregate e violentate nel fortino della droga»

«Donne segregate e violentate nel fortino della droga»

Continua il reportage di Rajae Bezzaz sulle ex Officine Romanazzi di Roma, diventate fortino di spaccio e degrado. Qui secondo l'associazione "La Svolta" alcune donne vengono abusate e segregate. L'inviata cerca di documentare il degrado di questa cittadella perduta ma viene accolta con lanci di bottiglia e da un uomo armato di machete. Arrivano le Forze dell'Ordine che raccontano a Rajae la difficoltà di intervenire in un contesto come questo

Fortino di spaccio, violenza e degrado nella Tiburtina Valley

Fortino di spaccio, violenza e degrado nella Tiburtina Valley

Rajae Bezzaz ci mostra il grande polo industriale in decadenza nella zona Nord-Est di Roma, nota come Ex Penicillina, che nel 2018 fu sgomberata dai senzatetto che la abitavano . In molti trovarono rifugio nelle ex Officine Romanazzi, oggi crocevia di mille traffici: tutti illegali. Un testimone intervistato parla dell'aggressione subita, un altro definisce il posto una sorta di supermercato in cui è possibile trovare Ecstasy, Md…

use DateTime;