News

Borseggi impuniti? La riforma Cartabia fa (molto) discutere

Borseggi impuniti? La riforma Cartabia fa (molto) discutere

Borseggi impuniti? La riforma Cartabia fa (molto) discutere

Due settimane, mille polemiche. La riforma della giustizia penale che tutti chiamano Riforma Cartabia, dal nome dell’ex ministro che l’ha promossa, è entrata in vigore il 30 dicembre 2022 ed è già è al centro di molte critiche. Pensata per ridurre i processi e recuperare lo storico arretrato della Giustizia italiana, secondo alcuni magistrati e molti operatori finirà per “depenalizzare” diversi reati, tra l’altro anche gravi, che i molti casi vanno a colpire le fasce più deboli della società. È il caso del borseggio, di cui Striscia la notizia si occupa spesso sul campo, soprattutto a Milano e a Venezia.

L’impunità per i borseggiatori che rubano in Italia

A Venezia, per esempio, l’associazione dei “Non distratti” è insorta: «È un invito a tutti i borseggiatori d’Europa a venire in Italia e a Venezia a rubare, perché tanto chi viene qui sa di poter godere di una sorta di impunità. Può rubare e non va incontro a nessuna conseguenza», ha dichiarato uno di loro, Franco Dei Rossi, al quotidiano Il Gazzettino. Valerio Staffelli ha denunciato il problema in uno dei suoi servizi sulle borseggiatrici milanesi.

I buchi della Riforma Cartabia: ladri e stupratori liberi per cavilli

Il problema è complesso. L’ha spiegato bene sul quotidiano La Stampa Francesco Grignetti in un articolo intitolato: “Cartabia: i buchi della riforma”. Ecco cosa scrive Grignetti: “Topi d’auto che non si possono arrestare anche se colti in flagrante perché il proprietario non è in città e non può firmare la denuncia. Stupratori che potrebbero farla franca perché irreperibili. Borseggiatori seriali che finiranno fuori dal carcere in quanto le vittime sono turisti stranieri, tornati a casa dopo le Festività. Addirittura, sequestratori che non finiranno a processo se manca la denuncia del sequestrato”. Questi, secondo lui e molti osservatori dei problemi della Giustizia, sono tra i possibili effetti della Riforma Cartabia. I “buchi” della legge. È chiaro che c’è qualcosa, forse molto, da sistemare. E si parla già di riformare la Riforma.

Intanto, il primo effetto che Striscia la notizia ha documentato è l’aumento del senso di impunità da parte di molti “Zanza”, come li chiama Staffelli. Guardate un po’ che cosa accadeva a Milano durante le feste…

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
La metro di Milano invasa dalle borseggiatrici. E scoppia il far west

La metro di Milano invasa dalle borseggiatrici. E scoppia il ...

Anche grazie all'impunità garantita dalla riforma Cartabia, le "zanza" borseggiatrici sembrano aumentare a vista d'occhio nella metropolitana di Milano. Valerio Staffelli e le ragazze antiborseggio ne segue alcune e spintoni, insulti e dito medio. La situazione situazione esplosiva, come dimostra un video sconcertante girato da alcuni passeggeri, con scene di ordinaria violenza urbana: un uomo di origine araba blocca e immobilizza la borseggiatrice che ha appena derubato una ...

Il balletto delle borseggiatrici milanesi, sempre più attive e ancora più tranquille

Il balletto delle borseggiatrici milanesi, sempre più attive ...

Nuovo episodio della "missione" che Valerio Staffelli e le sue ragazze deterrente stanno portando avanti per contrastare la dilagante presenza di borseggiatrici nella metropolitana e nel centro di Milano. Una battaglia che rischia di diventare ancora più impegnativa, dopo la recente approvazione della riforma Cartabia che rende più complicato, da parte delle forze dell'ordine, perseguire penalmente chi commette dei furti.