News

Spalletti testimone di nozze? Per lui va bene. E Militello approva

Spalletti testimone di nozze? Per lui va bene. E Militello approva

Spalletti testimone di nozze? Per lui va bene. E Militello approva

Un tifoso di Siena prossimo al matrimonio ha mostrato allo stadio di Dortmund, durante Italia-Albania di Euro 2024, uno striscione nel quale chiedeva al ct azzurro di fargli da testimone di nozze. Un'iniziativa diventata virale e condivisa anche da Cristiano Militello con una storia su Instagram.

In questi Europei 2024 la febbre per la Nazionale italiana sta contagiando tutti quanti. Gli Azzurri guidati da Luciano Spalletti hanno infatti esordito sabato 15 giugno nel migliore dei modi, vincendo 2 a 1 contro l’Albania. Certo, si tratta solo della prima partita di un girone tutt’altro che semplice, durante il quale i nostri ragazzi dovranno vedersela ancora con Spagna e Croazia. Ma il primo passo è stato fatto e la passione ha travolto gli italiani. Uno su tutti, Tommaso Petrini, tifoso originario di Siena, è stato protagonista di un divertente siparietto (a distanza) con Spalletti in occasione di Italia-Albania . In autunno Tommaso, grandissimo sostenitore del ct azzurro, si sposerà e i suoi amici hanno pensato bene di organizzare il suo addio al celibato proprio in Germania. Prima una tappa a Iserlohn, dove c’è la sede di Casa Azzurri, e poi allo stadio di Dortmund per assistere alla sfida contro l’Albania. Ed è proprio allo stadio che è andata “in scena” la divertente trovata. Tommaso e gli amici hanno infatti alzato uno striscione sul quale c’era scritto: «Al mio matrimonio voglio il pandemonio. Spallettone mi fai da testimone?».

Luciano Spalletti risponde al tifoso senese: «Guarda che poi vengo, eh»

Un messaggio che poteva passare inosservato e che invece è rimbalzato sui social e su diversi siti d’informazione sportiva e non. Lo striscione è stato poi esibito nella struttura dove si allenano gli Azzurri: Spalletti, che passava in auto diretto al centro sportivo, si è così rivolto direttamente al gruppo di tifosi senesi: «Guarda che poi vengo, eh».

Cristiano Militello e il calcio, una passione raccontata a colpi di striscioni

Quando si parla di striscioni è inevitabile il collegamento con Cristiano Militello. E infatti diversi articoli e news online hanno citato l’inviato di Striscia la notizia, anche lui presente allo stadio insieme a Capitan Ventosa per assistere al match di debutto. Colpito dall’iniziativa dei tifosi senesi, Militello l’ha infatti condivisa con una storia su Instagram. Insomma Italia-Albania è stata senza dubbio una partita ricca di emozioni, che l’inviato ha voluto commemorare con un post su Facebook con una didascalia particolare: «Non potevo certo lasciare solo il mio amico Luciano Spalletti nel suo debutto a Uefa Euro 2024. Trasfertone mostruoso a Dortmund con percorrenze kilometriche alla Enzo di “Un sacco bello” ma ne è valsa la pena. Tifo indiavolato in compagnia di affetti speciali e del mitico Capitan Ventosa Fabrizio Fontana, che lui – tutto giallo com’è – nel muro giallo ci faceva pendant. Grazie ai ragazzi in maglia azzurra e complimenti all’orgoglio dei supporters albanesi».

Una passione quella per il calcio che Cristiano racconta per Striscia nella sua rubrica Striscia lo striscione. Come in questa puntata del 3 giugno 2024, quando ha parlato a modo suo della finale di Champions League vinta dal Real Madrid.

Per non parlare di quando pochi giorni prima, il primo giugno, si è occupato della finale di Conference League persa dalla Fiorentina e dei bilanci di fine stagione dell’allenatore Simone Inzaghi, che con la sua Inter aveva vinto da poco il ventesimo scudetto. E proprio questo servizio è anche un altro caso di veggenza per il tg satirico, perché nel presentarlo Gerry Scotti ha predetto che quella sera la squadra di Carlo Ancelotti si sarebbe aggiudicata la Champions League.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Euro-Striscioni: no bidet no party

Euro-Striscioni: no bidet no party

Gli sfottò dei tifosi dell'Atalanta rivolti ai rivali del Marsiglia, durante la semifinale di Europa League. E gli stessi bergamaschi che prendono in giro la Roma per la mancata qualificazione nella Coppa. Segue l'accesso della Juventus in Champions League di nuovo grazie alla Dea, la Fiorentina che ha battuto il Monza e altro ancora. Tutto il meglio del calcio raccontato a modo suo da Cristiano Militello. Non manca la frittata di Emiliano Martínez