News

Centri massaggi sospetti chiusi dopo il servizio di Striscia la notizia

Striscia la notizia e la bacchetta annodata di Antonio Casanova hanno fatto centro. Come riportato dal sito Ravennanotizie.it, dalla Questura di Ravenna arriva la conferma della chiusura di un’indagine, da parte della Procura della Repubblica e della Polizia di Stato, su un gruppo di cittadini cinesi che reclutavano donne per lavorare in ambigui centri massaggi.
 
Un uomo è stato arrestato, la sua compagna sottoposta all’obbligo di dimora e altre quattro persone, tra cui una donna italiana residente a Cervia, sono state denunciate. Le accuse sono di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.
 
Di questo argomento il nostro inviato si era occupato, a novembre 2017, segnalando alcune attività sospette a sfondo sessuale al Comandante della Polizia Municipale di Ravenna. Proprio una di queste è finita nel mirino degli inquirenti.
 
Come vi mostriamo nel video qui sotto, Casanova aveva cercato su Google i numeri di telefono dei centri massaggi e aveva fatto una scoperta piccante. A quegli stessi numeri corrispondevano annunci che lasciavano poco spazio all’immaginazione.