News

Oggi a Striscia torna l’inchiesta sulla “sciamana” che “cura” il cancro con un macchinario “miracoloso”. I vocali del paziente oncologico che si era affidato a lei

Oggi a Striscia torna l’inchiesta sulla “sciamana” che “cura” il cancro con un macchinario “miracoloso”. I vocali del paziente oncologico che si era affidato a lei

Oggi a Striscia torna l’inchiesta sulla “sciamana” che “cura” il cancro con un macchinario “miracoloso”. I vocali del paziente oncologico che si era affidato a lei

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35), Chiara Squaglia torna a occuparsi della sedicente guaritrice che dice di poter curare il cancro con un  macchinario “miracoloso”. La “sciamana”, dopo i servizi di Striscia andati in onda sabato 6 aprile e lunedì 8 aprile, ha mandato dei messaggi esplicitamente intimidatori alla mamma del paziente oncologico Massimo, deceduto dopo aver sospeso le cure su pressione della sedicente guaritrice.

Stasera in onda si potranno ascoltare i vocali di quando Massimo raccontava agli amici di essersi affidato a lei: «Mi ha praticamente trovato che non ho più un tumore. Io mi sto appoggiando a questa sciamana che usa esclusivamente cure naturali. Da quello che mi ha detto lei ho un’infezione un po’ importante che però si cura». Convinto dalla guaritrice, Massimo rifiutò anche un protocollo di cure sperimentali a cui era stato ammesso, nonostante la mamma e gli amici avessero fatto di tutto per convincerlo.

Come testimonia il dottor Francesco De Rosa, oncologo dell’istituto romagnolo per lo studio dei tumori, «Massimo era venuto da me in quanto affetto da un tumore raro. Gli abbiamo proposto diverse terapie, da quelle tradizionali fino a una terapia sperimentale per cui era risultato eleggibile. Perlomeno a livello teorico poteva darci buone possibilità di risposta e un beneficio, ma Massimo l’ha rifiutata perché convinto di non avere alcun tumore ma che fosse solo infiammazione».

Il servizio completo sarà trasmesso stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35).

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Alcol ai minori a Montecatini Terme

Alcol ai minori a Montecatini Terme

Chiara Squaglia è in provincia di Pistoia: secondo alcune segnalazioni molti locali venderebbero alcolici a chi ha meno di 18 anni. La testimonianza di una mamma sul passaparola tra giovanissimi: «Fa imbestialire che nelle chat si parli apertamente di una discoteca, in cui viene promesso alcol illimitato ai ragazzini: tutti lo sanno e nessuno fa niente». E così un "gancio" maggiorenne di Striscia, che però si dichiara minorenne, fa un giro di prova

Tumori, le tante bugie della sedicente guaritrice

Tumori, le tante bugie della sedicente guaritrice

Chiara Squaglia ci racconta cosa ha scoperto di nuovo sulla sedicente sciamana che promette di guarire i tumori, convincendo le persone ad abbandonare le cure ufficiali. L'inviata scopre che molte informazioni del suo curriculum non sono corrette, dal corso di psiconeuroendocrinoimmunologia mai conseguito al titolo di docente del Master online in Scienze Quantistiche e della Salute che non risulta, fino alla collaborazione con l'Associazione Ippocrate, smentita dai suoi stessi vertici

La sedicente guaritrice di tumori si difende: «Non è mia la colpa della morte»

La sedicente guaritrice di tumori si difende: «Non è mia la ...

Chiara Squaglia si occupa ancora della sciamana che sostiene di saper curare questi brutti mali. Dopo aver avuto il coraggio di chiedere alla madre di Massimo, malato di cancro e poi morto, di farle pubblicamente le scuse, la donna di Rimini ha raccontato la sua versione a un giornale locale. E non si è neanche trattenuta dal negare l'evidenza, sostenendo di non possedere i macchinari di cui si era vantata nei precedenti servizi di Striscia

L'inchiesta sulla sedicente guaritrice di tumori continua

L'inchiesta sulla sedicente guaritrice di tumori continua

Chiara Squaglia torna a occuparsi della sciamana che dice di poter curare il cancro con un macchinario, a suo dire, miracoloso. Dopo i servizi di Striscia la donna ha inviato dei messaggi intimidatori alla mamma di Massimo, deceduto dopo aver rifiutato le cure mediche. Ecco i vocali che l'uomo aveva inviato ai suoi amici quando si era affidato a lei e la testimonianza del dottor Francesco De Rosa, oncologo dell'istituto romagnolo per lo studio dei tumori