News

Borseggi a Roma, arrestate 8 persone per furto aggravato e rapina

Borseggi a Roma, arrestate 8 persone per furto aggravato e rapina

Borseggi a Roma, arrestate 8 persone per furto aggravato e rapina

Le borseggiatrici colpiscono ancora, ma questa volta scatta l’arresto. Succede a Roma, dove, durante i controlli quotidiani, svolti nelle aree più affollate di turisti nella Capitale, i Carabinieri hanno arrestato otto persone sospettate a vario titolo dei reati di furto aggravato e rapina.

Il tutto è avvenuto presso la fermata della metropolitana “Lepanto”, dove una pattuglia di Carabinieri in borghese ha arrestato un cittadino romeno di 39 anni, sospettato del reato di rapina: l’uomo aveva rubato il portafoglio dallo zaino di una donna e nonostante il suo tentativo di fuga è stato bloccato dai militari.

Gli altri arresti sono stati: un uomo di 27 anni di origini albanesi, con già dei precedenti penali, bloccato mentre aggrediva un addetto alla sicurezza di una boutique che lo aveva notato rubare della merce; sono state fermate anche quattro donne, tra i 18 e i 35 anni, sorprese all’interno del vagone della metro mentre rapivano una turista, che avevano accerchiato. Una di loro è anche riuscita a portarle via una somma di 1250 euro, ma è stata prontamente bloccata dai Carabinieri.

Gli arresti sono stati tutti convalidati, i procedimenti sono ancora nella fase delle indagini preliminari.

Non solo Milano, quindi, è vittima di questo fenomeno. Già da anni Jimmy Ghione  dimostra come anche a Roma non manchino furti sia sui mezzi pubblici che per le strade, con auto vandalizzate e borse poi abbandonate per strada.


Valerio Staffelli da tempo documenta invece la situazione a Milano e cerca già dalla scorsa stagione di mettere in guardia cittadini e turisti che posso finire nella rete delle sempre più scaltre borseggiatrici.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Roma, case allagate e senza riscaldamento: 150 famiglie esasperate

Roma, case allagate e senza riscaldamento: 150 famiglie esasperate

Jimmy Ghione si trova a Roma per mostrare le condizioni in cui vivono circa 150 famiglie. Gli appartamenti del Comune a loro assegnati sono senza acqua (soprattutto ai piani alti) e riscaldamento e alcuni tubi scoppiano allagando le stanze e portando a innumerevoli problematiche. Il nostro inviato si reca da Massimiliano Umberti (Presidente del IV municipio di Roma) per cercare soluzioni e ridare dignità a questi cittadini e alle loro abitazioni