News

Sanremo 2019, nuove rivelazioni sul contratto di Claudio Baglioni

Sanremo 2019, nuove rivelazioni sul contratto di Claudio Baglioni

Sanremo 2019, nuove rivelazioni sul contratto di Claudio Baglioni

Questa sera, lunedì 4 febbraio, a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35), Pinuccio torna a occuparsi del contratto che Claudio Baglioni ha firmato con la Rai per la conduzione e la direzione artistica del Festival di Sanremo. Durante la conferenza stampa di oggi al Teatro Ariston, Claudio Fasulo, Responsabile Intrattenimento 2 di Raiuno, ha dichiarato: «La clausola di trasparenza c’ ed è stata rispettata, il contratto di Claudio Baglioni è in linea con quello firmato dai direttori artistici precedenti».

L’inviato di Striscia precisa: «C’è un’altra clausola, un obbrobrio giuridico, secondo cui il fatto che Baglioni abbia dichiarato di avere un rapporto con un’etichetta discografica e con la Friends & Partners di Salzano annulla la clausola di conflitto. Quindi non rappresenta conflitto solo perché l’ha dichiarato?».
E continua: «Come hanno detto le “fonti Rai”, il contratto ha passato cinque step, tante persone, ma è stato firmato da un’unica persona: Mario Orfeo, l’ex direttore generale della Rai, che era al matrimonio di Salzano. E allora sono super “coincidenze”».

Pinuccio conclude il servizio sottolineando: «La direttrice di Raiuno Teresa De Santis ha detto che Baglioni è una brava persona, che la sua moralità garantisce tutto… A questo punto è tutto a posto, solo che se è tutto a posto perché hanno inserito una seconda clausola in cui devono dire che i rapporti con F&P e le etichette musicali non c’entrano niente?».

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
La Rai non paga i diritti ai cantanti, il super scoop di Striscia

La Rai non paga i diritti ai cantanti, il super scoop di Striscia

Grande scoop di Rai Scoglio 24: Pinuccio, grazie ad AFI (Associazione Fonografici Italiani), ha scoperto che la Rai deve oltre 30 milioni di euro a cantanti italiani e stranieri del calibro di Tiziano Ferro, Sting, Marco Mengoni e Fedez per una questione di diritti connessi di riproduzione. Non solo: sempre secondo Sergio Cerruti, presidente AFI, la tv di Stato starebbe spendendo soldi pubblici per secretare alcuni documenti legati al Festival di Sanremo

Sanremo, Fimi dà ragione a Striscia: un bando per il Festival

Sanremo, Fimi dà ragione a Striscia: un bando per il Festival

Continua l'inchiesta di Pinuccio sul Festival di Sanremo e sulla possibilità di assegnare la kermesse musicale - di proprietà del Comune di Sanremo - tramite un bando aperto, come si evince da una recente sentenza del Tar. Questo vuol dire che il Festival potrebbe non essere più un'esclusiva Rai, ma potrebbe essere organizzato e trasmesso da qualsiasi emittente nazionale in chiaro. Dopo AudioCoop, Afi e Siedas, anche Fimi (Federazione industria musicale italiana) ha deciso di aderire ...

La nave da crociera e la pubblicità occulta al Tg1

La nave da crociera e la pubblicità occulta al Tg1

Al Tg1 la pubblicità occulta continua a imperversare e, da qualche giorno, l'oggetto delle "attenzioni" della testata diretta da Monica Maggioni è la famosa nave da crociera che, guarda caso, è sponsor del Festival di Sanremo. Nessuno la nomina, eppure Pinuccio e "Rai Scoglio 24" fanno notare come in diversi servizi dell'inviato Rai Leonardo Metalli non si perda occasione per celebrare la sontuosità della nave, inquadrandola ripetutamente