News

Tapiro d’oro a Diletta Leotta per le voci sulla separazione da Can Yaman

Tapiro d’oro a Diletta Leotta per le voci sulla separazione da Can Yaman

Tapiro d’oro a Diletta Leotta per le voci sulla separazione da Can Yaman

Questa sera a Striscia la notizia Valerio Staffelli consegna il Tapiro d’oro a Diletta Leotta, “attapirata” dopo che diversi siti hanno diffuso la notizia della presunta fine della storia d’amore tra la conduttrice di Dazn e Can Yaman.

Già in una precedente occasione l’inviato di Striscia aveva tentato di recapitare un Tapiro alla coppia, ma l’attore turco era riuscito a dileguarsi portando via con sé Leotta.

«Il matrimonio non è saltato, quelle che circolano sono solo voci: la storia d’amore è vera e sono molto felice. C’è solo da fare le cose con i tempi giusti. Lui si è tolto dai social per questioni di business», ha commentato Diletta Leotta a Staffelli, ritirando il Tapiro fuori dallo stadio San Siro di Milano.

Per la conduttrice si tratta del sesto Tapiro ricevuto dal Tg satirico. Il quinto le era sraro consegnato in occasione del furto subito in casa nel giugno del 2020.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Laura Boldrini che nel 2018, in occasione della decima edizione del MoneyGram Awards per imprenditori immigrati, premiò come migliore imprenditrice straniera Marie Therese Mukamitsindo, suocera di Aboubakar Soumahoro, oggi indagata per truffa aggravata e false fatturazioni nell'ambito dell'indagine della procura di Latina sulla gestione di due cooperative. Ecco come ha replicato l'ex Presidente della Camera

Tapiro d'oro alla

Tapiro d'oro alla "molestatrice" Sonia Grey

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Sonia Grey, tirata nuovamente in ballo da Franco Di Mare nel post in cui spiega perché ha querelato Striscia. Secondo l'ex direttore di Rai Tre, la palpatina in studio alla sua co-conduttrice di Unomattina (2004) sarebbe stata frutto di «un banale scherzo fra colleghi» in risposta alle «"molestie" che Sonia mi faceva ogni mattina». Peccato che Sonia Grey la pensi diversamente, come racconta al microfon del nostro inviato