News

Tapiro d’oro ad Andrea Agnelli: “Quei gesti con Conte erano d’affetto”

Tapiro d’oro ad Andrea Agnelli: “Quei gesti con Conte erano d’affetto”

Tapiro d’oro ad Andrea Agnelli: “Quei gesti con Conte erano d’affetto”

P { margin-bottom: 0.21cm }
Dopo la famigerata lite con l’allenatore dell’Inter Antonio Conte, al termine della semifinale di Coppa Italia tra Inter e Juventus, Andrea Agnelli riceve il Tapiro d’oro.
Intercettato da Valerio Staffelli a Torino, il presidente della Juventus sostanzialmente ammette lo scambio di insulti: «Ogni tanto la passione nel nostro lavoro porta ad andare oltre le regole delle buona maniere».

Accettando il Tapiro come segno ben augurale aggiunge, con una risata, una precisazione sul suo rapporto con l’attuale allenatore dell’Inter: «La collaborazione con Conte si è chiusa bene. Quelli erano gesti di affetto…».

Quando il nostro inviato aveva intercettato l’allenatore dell’Inter per lo stesso motivo, lui aveva reagito così.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Laura Boldrini che nel 2018, in occasione della decima edizione del MoneyGram Awards per imprenditori immigrati, premiò come migliore imprenditrice straniera Marie Therese Mukamitsindo, suocera di Aboubakar Soumahoro, oggi indagata per truffa aggravata e false fatturazioni nell'ambito dell'indagine della procura di Latina sulla gestione di due cooperative. Ecco come ha replicato l'ex Presidente della Camera

Tapiro d'oro alla

Tapiro d'oro alla "molestatrice" Sonia Grey

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Sonia Grey, tirata nuovamente in ballo da Franco Di Mare nel post in cui spiega perché ha querelato Striscia. Secondo l'ex direttore di Rai Tre, la palpatina in studio alla sua co-conduttrice di Unomattina (2004) sarebbe stata frutto di «un banale scherzo fra colleghi» in risposta alle «"molestie" che Sonia mi faceva ogni mattina». Peccato che Sonia Grey la pensi diversamente, come racconta al microfon del nostro inviato