News

A Milano una regola “speciale”: le borseggiatrici incinte vanno rilasciate

A Milano una regola “speciale”: le borseggiatrici incinte vanno rilasciate

A Milano una regola “speciale”: le borseggiatrici incinte vanno rilasciate

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Valerio Staffelli prosegue la sua missione contro le borseggiatrici che imperversano nella metropolitana di Milano.

Da settimane l’inviato del tg satirico e la sua squadra di ragazze “antiborseggio” smascherano le ladre nel capoluogo lombardo e le fanno fermare dalle forze dell’ordine, per poi ritrovarsele però il giorno dopo di nuovo a rubare, come se nulla fosse. «Succede perché nel 2016 – spiega Staffelli – la procura di Milano ha diramato due circolari in cui chiedono direttamente a Polizia e Carabinieri di sospendere l’esecuzione di condanne definitive, saltando di fatto i passaggi tra carcere e procura. Nel frattempo, la condannata viene lasciata in stato di libertà creando così una disparità, e così le borseggiatrici che rubano ogni giorno a Milano non fanno nemmeno un’ora di carcere».

Eppure, in altre città, come Roma o Venezia, le borseggiatrici finiscono in carcere. A Milano no.

Il servizio completo questa sera a Striscia la notizia

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Laura Boldrini che nel 2018, in occasione della decima edizione del MoneyGram Awards per imprenditori immigrati, premiò come migliore imprenditrice straniera Marie Therese Mukamitsindo, suocera di Aboubakar Soumahoro, oggi indagata per truffa aggravata e false fatturazioni nell'ambito dell'indagine della procura di Latina sulla gestione di due cooperative. Ecco come ha replicato l'ex Presidente della Camera

Tapiro d'oro alla

Tapiro d'oro alla "molestatrice" Sonia Grey

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Sonia Grey, tirata nuovamente in ballo da Franco Di Mare nel post in cui spiega perché ha querelato Striscia. Secondo l'ex direttore di Rai Tre, la palpatina in studio alla sua co-conduttrice di Unomattina (2004) sarebbe stata frutto di «un banale scherzo fra colleghi» in risposta alle «"molestie" che Sonia mi faceva ogni mattina». Peccato che Sonia Grey la pensi diversamente, come racconta al microfon del nostro inviato