ULTIMI VIDEO

News

Cesare Cremonini e la battuta sulla colf moldava: è bufera sui social

Cesare Cremonini è finito nel mirino degli utenti di Twitter (e non solo) per una battuta sulla sua donna delle pulizie durante un'intervista a "E poi c'è Cattelan".

Il cantante bolognese stava parlando del rapporto con la sua colf moldava e ha confessato di chiamarla Emilia, anche se il suo vero nome sarebbe un altro.

"Non si chiama Emilia, lei è moldava e io ho preteso, in onore della mia terra, di chiamarla Emilia. Io voglio chiamare mia figlia Emilia", ha detto ridendo Cremonini.

Incalzato da Alessandro Cattelan, Cremonini ha proseguito: "Non so qual è il nome. Ognuno dovrebbe chiamare le persone come crede, soprattutto le persone che entrano in casa tua. Sono pagate e possono quindi far cambiare il loro nome".

Proprio quest'ultima affermazione ha scatenato l'indignazione generale della rete. Gli utenti dei social, infatti, si sono schierati per la maggior parte contro il cantautore, giudicandolo come classista.

"La gente non ha ancora capito che si compra la prestazione lavorativa non l'essere umano che la svolge";"Quindi secondo Cremonini se viene pagata una donna delle pulizie le si può cambiare nome perché riceve dei soldi. Quindi al prossimo concerto lo chiameremo Ugo perché viene pagato. Questa quarantena ha rinc***ito molti cantanti. Troppi"; "Quindi Cesare Cremonini pensa sia un suo diritto annullare completamente l’identità di una persona soltanto perché la paga e quella persona fa le pulizie a casa sua? Ma quanto è bello questo classismo sui colli bolognesi", sono solo alcuni dei commenti alla vicenda.

In poche ore l'hashtag #Cremonini è balzato in vetta ai trend su Twitter e anche su Facebook la questione ha generato parecchio dibattito.

Tra gli utenti c'è anche chi difende il cantante, ripostando il filmato originale per sottolineare quanto quelle parole fossero dette con ironia.