News

Espulso perché faceva la pipì in campo: il precedente celebre

Espulso perché faceva la pipì in campo: il precedente celebre

Espulso perché faceva la pipì in campo: il precedente celebre

Fare la pipì a bordo campo può costare caro. Chiedetelo a Santo Di Noto, giocatore della Plavis, squadra bellunese di Prima categoria, espulso dal direttore di gara per non essere riuscito a contenere i suoi effluvi fisiologici fino agli spogliatoi.

Sul momento non era apparsa chiara la dinamica dell’accaduto. Il fattaccio era passato inosservato a molti, ma non all’arbitro, che si è avvicinato alla panchina e ha sventolato il cartellino rosso.
Il calciatore si era alzato per scaldarsi prima di entrare in campo, ma presto il bisogno impellente lo ha raggiunto e nella concitazione ha pensato di svuotare la vescica sul prato verde.

Meglio era andata qualche anno fa a Pippo Inzaghi, pizzicato nello stesso atto, seppur con una manovra degna del migliore stratega: quella di mettersi su un ginocchio in posizione quasi da stretching per lasciar scorrere la pipì da sotto il pantaloncino e passare quasi inosservato.

Quasi, perché noi quella volta eravamo stati attenti. Correva l’anno 2008, a beccarsi la benedizione fu lo Stadio Lorenzo Barbera di Palermo, quando Super Pippo militava nel Milan.

Nessun cartellino, ma poco dopo arrivò un’altra delusione: la mancata convocazione in nazionale. Motivo doppio per consegnargli un Tapiro.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Caso Soumahoro, Tapiro d'oro a Laura Boldrini

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Laura Boldrini che nel 2018, in occasione della decima edizione del MoneyGram Awards per imprenditori immigrati, premiò come migliore imprenditrice straniera Marie Therese Mukamitsindo, suocera di Aboubakar Soumahoro, oggi indagata per truffa aggravata e false fatturazioni nell'ambito dell'indagine della procura di Latina sulla gestione di due cooperative. Ecco come ha replicato l'ex Presidente della Camera

Tapiro d'oro alla

Tapiro d'oro alla "molestatrice" Sonia Grey

Valerio Staffelli consegna il Tapiro d'oro a Sonia Grey, tirata nuovamente in ballo da Franco Di Mare nel post in cui spiega perché ha querelato Striscia. Secondo l'ex direttore di Rai Tre, la palpatina in studio alla sua co-conduttrice di Unomattina (2004) sarebbe stata frutto di «un banale scherzo fra colleghi» in risposta alle «"molestie" che Sonia mi faceva ogni mattina». Peccato che Sonia Grey la pensi diversamente, come racconta al microfon del nostro inviato